Calendario eventi
<< Luglio 2018 >>
L M M G V S D
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

Servizi al Cittadino


Responsabile Settore
Dott. Patrizio Marchetto

Responsabile Servizi demografici (Anagrafe, Elettorale, Leva)

Responsabile Servizio Stato civile (Stato civile, Protocollo, Cimitero)
Marinella Secchi - m.secchi@comune.buccinasco.mi.it

AVVISO: dal 2 luglio al 31 agosto 2018 gli uffici osserveranno l'orario estivo:
dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12

Numero di Telefono
  • 0245797.248-262 (Anagrafe)
  • 0245797.289 (Residenze)
  • 0245797.353 (Elettorale)
  • 0245797.322 (Protocollo)
  • 0245797.242 (Stato civile)
  • 3467968910 (Cimitero)
Numero di Fax
  • 0245797.230 (Servizi demografici)
  • 0248841.184 (Protocollo)
  • 0245797.252 (Stato civile)

Indirizzo e-mail

Orari Sportelli
lunedì 8.30-14.00
martedì, giovedì e venerdì 8.30-12.00
mercoledì 14.00-19.00 (dalle ore 17.00 verranno effettuati solo il rilascio di certificati ai residenti ed il rilascio di documenti d'identità in appuntamento)

due sabati al mese (solo per lo sportello ANAGRAFE) 9.00-12.00 (verranno effettuati solo il rilascio di certificati ai residenti ed il rilascio di documenti d'identità in appuntamento)

Si comunica che nell'anno 2018 lo sportello ANAGRAFE osserverà le seguenti giornate di apertura:
sabato 13 gennaio
sabato 27 gennaio
sabato 10 febbraio
sabato 24 febbraio
sabato 03 marzo
sabato 24 marzo
sabato 07 aprile
sabato 21 aprile
sabato 12 maggio
sabato 26 maggio
sabato 09 giugno
sabato 23 giugno
sabato 7 luglio
sabato 14 luglio
sabato 22 settembre
sabato 29 settembre
sabato 13 ottobre
sabato 27 ottobre
sabato 10 novembre
sabato 24 novembre
sabato 01 dicembre
sabato 15 dicembre

L'apertura degli sportelli anagrafici del sabato è riservata esclusivamente a:
  • rilascio di certificati ai residenti
  • rilascio documenti d'identità ai residenti (solo in appuntamento)
Pertanto durante il sabato non verranno effettuati i servizi di:
  • autentica firma/copia
  • passaggi di proprietà veicoli
  • cambi di via e residenza

SOMMARIO

Gestisce e aggiorna i registri delle Popolazione: individuali, di famiglia e di convivenza.
Rilascia le certificazioni anagrafiche:
  • Certificato di residenza
  • Certificato di stato di famiglia
  • Certificato contestuale
  • Certificato di stato libero
  • Certificato di esistenza in vita
  • Certificato storico
  • Certificato di godimento dei diritti politici
  • Certificato di iscrizione alle liste elettorali
Svolge le seguenti attività:
  • Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà
  • Autenticazione di firme e documenti
  • Rilascio carta d'identità
  • Cambi di residenza
  • Cambi di indirizzo
  • A.i.r.e. (Anagrafe degli italiani residenti all'estero)
  • Iscrizioni anagrafiche per cittadini stranieri
Il modulo di cambio di residenza (vedi allegati sotto) deve essere compilato, sottoscritto e presentato presso l'ufficio anagrafico del Comune ove il richiedente intende fissare la propria residenza, ovvero inviato agli indirizzi pubblicati sul sito istituzionale del Comune per raccomandata, per fax o per via telematica (indirizzo PEC: mailto: protocollo@cert.legalmail.it). Quest'ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni:
  1. che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
  2. che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
  3. che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente;
  4. che la copia della dichiarazione recante la firma autografa del richiedente sia acquisita mediante scanner e trasmessa tramite posta elettronica semplice. Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d'identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.
Il cittadino proveniente da uno Stato estero, ai fini della registrazione in anagrafe del rapporto di parentela con altri componenti della famiglia, deve allegare la relativa documentazione, in regola con le disposizioni in materia di traduzione e legalizzazione dei documenti. Il cittadino di Stato non appartenente all'Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell'allegato A).
Il cittadino di Stato appartenente all'Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell'allegato B) .
Il richiedente deve compilare il modulo per sé e per le persone sulle quali esercita la potestà o la tutela.

N.B.: le dichiarazioni di residenza o cambio abitazione non si riterranno valide se sprovviste, in allegato, di documento d'identità in corso di validità.

Si ricorda che, ai sensi della previsione dell’art. 14 del Decreto Legge 6 dicembre 2011, n. 201 convertito nella Legge n. 214/2011, e dall'art. 16 comma 1 del Regolamento per l'applicazione del Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 2 del 10/01/2013, è OBBLIGATORIO presentare al Comune la denuncia unica dei locali o delle aree imponibili entro 30 giorni dall'inizio dell'occupazione o conduzione.


CARTA DI IDENTITA' ELETTRONICA (CIE)

La Carta d'identità elettronica è un documento di riconoscimento che può essere rilasciato ai cittadini italiani e stranieri fin dalla nascita.
Può essere valida per l'espatrio, ma solo nei paesi comunitari e in quelli aderenti a specifiche convenzioni.
Per conoscere i Paesi dove è possibile espatriare con la carta d'identità consultare il sito www.viaggiaresicuri.it

Nota importante. La Carta di Identità in formato cartaceo potrà essere ancora richiesta, ma solo ed esclusivamente nei casi previsti dalla Circolare del Ministero dell'Interno nr. 4 del 31/03/2017 ovvero nei casi di reale e documentata urgenza per motivi di salute, viaggio, partecipazione a concorsi esami o gare pubbliche e ai cittadini iscritti AIRE, nel solo caso in cui fosse l'unico Documento di Identità a disposizione del cittadino. Non potranno essere ammesse eccezioni di altro tipo.

La carta d'identità elettronica può essere utilizzata anche per richiedere un'identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

E' realizzata in materiale plastico, ha le dimensioni di una carta di credito, ed è dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza che memorizza i dati del titolare e il codice fiscale, riportato sul retro come codice a barre.

VALIDITA'

Il documento ha validità di 10 anni.
3 anni per i cittadini che hanno da 0 a 3 anni.
5 anni per i cittadini che hanno da 3 a 18 anni.
10 anni per i cittadini che hanno oltre 18 anni.

Si precisa che:

- le carte d'identità cartacee o quelle elettroniche già in possesso dei cittadini continueranno ad aver validità sino alla loro naturale scadenza;
- il cambio di residenza o dell'indirizzo non comportano la sostituzione e/o l'aggiornamento della carta d'identità che continua ad avere validità fino alla naturale scadenza (circolare del Ministero dell'Interno n. 24 del 31/12/1992);
- si può procedere alla richiesta di una nuova carta d'identità, a partire da 6 mesi prima della data di scadenza di quella in corso di validità;
- si può procedere alla richiesta di una nuova carta d'identità, anche prima di 6 mesi dalla data di scadenza, in caso di furto, smarrimento o deterioramento.

L'Ufficio Anagrafe provvederà a verificare lo status di validità del precedente documento in possesso del richiedente.

Qualora la carta risulti ancora valida saranno effettuati ulteriori accertamenti e laddove vengano meno le condizioni per il rilascio di un nuovo documento (vedi sopra), l'appuntamento già prenotato sarà annullato previo avviso.

COME SI RICHIEDE

Il rilascio avviene esclusivamente su prenotazione sul sito agendacie.interno.gov.it

Gli appuntamenti sono prenotabili per fascia oraria.

Prima di effettuare la prenotazione, il cittadino deve verificare che le generalità riportate nel codice fiscale e quelle indicate nella carta d'identità in possesso siano le stesse.
Nel caso si riscontrino delle difformità, prima di procedere alla prenotazione, si deve contattare lo Sportello al Cittadino, altrimenti il documento non potrà essere rilasciato.

La carta d'identità viene rilasciata solo all'Anagrafe centrale del Comune di Buccinasco.

La carta è spedita direttamente all'indirizzo indicato dal cittadino entro 6 giorni lavorativi dal rilascio. Essendo spedita per posta tramite raccomandata con necessità di firma alla consegna, è possibile delegare un'altra persona al ritiro del documento, indicando nome e cognome il giorno dell'appuntamento al Funzionario dell'Anagrafe.

COSA SERVE

L'interessato si deve presentare di persona all'Ufficio Anagrafe, nel giorno e orario dell'appuntamento, munito di:

- carta di identità scaduta, in scadenza o deteriorata, che sarà ritirata o la copia della denuncia di smarrimento o di furto.
- 1 fototessera in formato cartaceo, recente, a colori con sfondo bianco (stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto). La fototessera deve avere i requisiti precisati dal Ministero. Non si potranno accettare foto su dispositivi USB o via mail.
- la ricevuta della prenotazione (anche in formato digitale);
- il codice fiscale.

Per il rilascio del documento saranno rilevate due impronte digitali.

In caso di smarrimento o furto del documento d'identità, il cittadino dovrà fare denuncia ai Carabinieri o al Commissariato di Polizia.

In caso di mancanza di altro documento di riconoscimento, è necessario prendere precedenti accordi con l'Ufficio Anagrafe.

Per le carte d'identità elettroniche per i minori è necessario la presenza di entrambi i genitori e del minore.
Qualora non fosse possibile la presenza di entrambi i genitori, il genitore mancante dovrà compilare e firmare il modulo di assenso per l'espatrio del figlio minore allegando copia fotostatica del documento d'identità.

Il costo della Carta d’identità elettronica è di € 21,79 in caso di rinnovo e di € 26,79 in caso di duplicato.

Informarsi telefonicamente al n. 0245797262 - 0245797248.



L'Ufficio Elettorale si occupa della formazione, aggiornamento e tenuta delle liste elettorali, con le seguenti
  • iscrizione degli elettori immigrati nel Comune, di coloro che hanno acquistato la cittadinanza italiana, di coloro che hanno riacquisito la capacità elettorale, di coloro che hanno cambiato residenza sul territorio del comune, di coloro che hanno modificato il proprio nome o cognome;
  • iscrizione dei ragazzi che compiono il diciottesimo anno d'età nel semestre successivo alla loro iscrizione elettorale e nel contempo cancella le persone risultate irreperibili, segnalate dall'Ufficio Anagrafe;
  • cancellazione degli elettori emigrati in altro comune, dei deceduti, di coloro che hanno perso la capacità elettorale per interdizione temporanea o perpetua dai pubblici uffici;
  • revisione della ripartizione del Comune in sezioni elettorali;
  • redazione ex novo le liste sezionali già esistenti e le liste generali;
  • aggiornamento dei registri degli elettori residenti permanentemente o temporaneamente all'estero;
  • rilascio dei documenti e certificati relativi all'iscrizione nelle liste elettorali e al godimento dei diritti politici.

L'Ufficio Elettorale si occupa anche della gestione e cura di tutti gli adempimenti previsti dalla legge in occasione delle elezioni amministrative (sindaco e consiglio comunale, regionale e provinciale), politiche, europee e referendum, curando altresì la propaganda elettorale e fornendo assistenza ai seggi elettorali.

Inoltre si occupa di tenuta e aggiornamento:
  • delle liste elettorali aggiunte
I cittadini di uno Stato membro dell'Unione Europea, residenti nel territorio, possono fare domanda di iscrizione alla lista aggiunta, cioè chiedere di esercitare il diritto di voto per le elezioni Comunali e per quelle Europee.
  • dell'Albo unico degli scrutatori
Presso l'Ufficio Elettorale ci si può iscrivere all'Albo degli scrutatori per tutti i tipi di elezione: politiche, amministrative, europee e referendarie.
La domanda di iscrizione all'Albo deve essere presentata dal 1° al 30 novembre di ogni anno da tutti i cittadini, non ancora iscritti in tale albo, che siano elettori e che sappiano leggere e scrivere. L'Albo degli scrutatori, dal quale si attingono i nominativi di coloro che vorranno far parte del seggio elettorale per le elezioni politiche, europee, referendarie e amministrative, è permanente ed è soggetto ad aggiornamenti annuali. La domanda di inserimento all'Albo va presentata solo da coloro che non risultano già inseriti, che abbiano il titolo di scuola dell'obbligo e che siano elettori. La domanda deve essere presentata dall'1 al 31 ottobre di ogni anno.
  • dell'Albo dei Presidenti di Seggio
L'Albo in questione, depositato presso la Corte d'Appello di Milano, è un elenco costituito da cittadini iscritti alle liste elettorali che abbiano fatto apposita domanda, dal quale vengono nominati coloro che saranno chiamati a svolgere la funzione di Presidente di seggio in occasioni di consultazioni elettorali. L'albo viene aggiornato annualmente dalla Corte d'Appello su proposta dell'Ufficio Elettorale il quale provvede ad iscrivere e cancellare gli elettori entro il 31 dicembre di ogni anno. L'Ufficio Elettorale inoltre lo deve tenere comunque sempre tenere aggiornato con eventuali variazioni da trasmettere alla Corte d'Appello
La domanda di inserimento all'Albo deve essere presentata solo da coloro che non risultano già inseriti, che abbiano il titolo di scuola media superiore e che siano elettori. La domanda deve essere presentata dall'1 al 31 ottobre di ogni anno.
  • dell'Albo dei Giudici Popolari di Corte d'Assise e di Corte d'Assise d'Appello
Albo permanente, soggetto ad aggiornamento biennale (anni dispari), La domanda di iscrizione a tale albo, che deve essere proposta presso l'Ufficio Elettorale del Comune di residenza, va presentata solamente da coloro che non sono già inseriti in tale albo, che abbiano compiuto il trentesimo anno d'età e che non abbiano superato il sessantacinque anni. Requisito per l’iscrizione all'Albo dei Giudici Popolari di Corte d'Assise è il possesso del diploma di scuola media inferiore mentre, per la Corte d’Assise d'Appello, il requisito è dato dal possesso del diploma di scuola media superiore. Resta inteso che coloro che ne fanno domanda non devono avere perso il diritto elettorale.

Si comunica che con verbale n. 1 del 29 agosto 2017, la competente Commissione comunale ha provveduto all'aggiornamento biennale degli elenchi dei giudici popolari per le Corti di Assise e per le Corti di Assise d'Appello, con le iscrizioni/cancellazioni a domanda e d'ufficio per trasferimento di residenza. Gli interessati sono invitati a verificare la propria iscrizione all'albo.

Si occupa anche del rilascio della tessera elettorale e dei suoi aggiornamenti.
La tessera elettorale è un documento permanente, è valida per diciotto consultazioni. In caso di trasferimento di residenza deve esserne rilasciata un'altra e la vecchia tessera va consegnata all'Ufficio Elettorale, che avrà cura di inserirla nel nuovo fascicolo personale dell'elettore. In caso di cambio di sezione per cambio residenza all'interno del Comune, l'ufficio elettorale provvederà invece a stampare un'etichetta, che lo stesso elettore apporrà sulla tessera per la variazione.


Occorre rivolgersi all'Ufficio di Stato Civile per ottenere i seguenti documenti:
  • Certificato ed estratto di nascita
  • Certificato ed estratto di matrimonio
  • Certificato ed estratto di morte
L'Ufficio svolge anche le seguenti attività:
  • Denuncia di nascita
  • Riconoscimento di figlio naturale
  • Denuncia di morte
  • Matrimonio (adempimenti per sposarsi)
  • Gestione del cimitero comunale
Dal 16 maggio, in occasione del rinnovo/rilascio della carta d'identità, si raccolgono adesioni per la donazione dei tessuti e degli organi.
Le adesioni verranno accolte solo in occasione del rilascio o del rinnovo della carta d'identità: se un cittadino ne è già in possesso ma vuole esprimere la propria volontà di donare deve rivolgersi alla A.S.L.

Quando nasce un bambino è obbligatorio dichiarare la sua nascita per iscriverlo nei registri dello stato civile del comune di nascita o del comune di residenza della mamma.

La dichiarazione deve essere fatta da entrambi i genitori se questi non sono sposati tra di loro o in caso di genitori coniugati, anche da uno solo di essi. La dichiarazione può essere resa in ospedale presso la direzione sanitaria entro i tre giorni dalla nascita, oppure al Comune del territorio dove è avvenuto il parto o nel comune di residenza della madre entro i dieci giorni successivi al parto stesso.
Per rendere la dichiarazione all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune, il genitore deve presentare il proprio documento d'identità e l'attestazione di nascita rilasciata dall'Ospedale.
Presso la ASL deve essere effettuata la scelta del pediatra. Per il territorio di Buccinasco la richiesta può essere fatta presso la sede di Corsico in via Marzabotto, 12 da lunedì a venerdì dalle 8.45 alle 13, tel. 02 486171 oppure presso il Poliambulatorio di via dei Lavoratori, 42 di Corsico da lunedì a venerdì dalle 13.30 alle 16, tel. 02 994308906. Numero verde per le vaccinazioni 800 671 671 dalle 9 alle 16.
L'attribuzione del codice fiscale avviene in automatico con la trasmissione dei dati di nascita da parte del Comune all'Agenzia delle Entrate. La tessera regionale dei servizi (che sostituisce il tesserino del codice fiscale) verrà spedito direttamente al domicilio del neonato.

Muore un familiare: cosa fare

Occorre rivolgersi a una impresa di onoranze funebri la quale prenderà i contatti con il parroco, per definire l'orario dei funerali e con l'ufficio di Stato Civile del Comune dove è avvenuto il decesso, per la dichiarazione di morte, l'autorizzazione al trasporto e alla cremazione. Per l'eventuale espressione di volontà alla cremazione, i congiunti si dovranno rivolgere indifferentemente al Comune di decesso o a quello di loro residenza mentre per l'affidamento delle ceneri esclusivamente a quello in cui è avvenuto il decesso.
Per la scelta della sepoltura occorre rivolgersi all'Ufficio dello Stato Civile del Comune scelto per l'accoglimento della salma.
Nel nostro cimitero possono essere accolte solo le salme di residenti oppure quelle che hanno parenti di primo grado (genitori, figli) residenti sul territorio, quelle morte sul territorio o native di Buccinasco.


Matrimonio civile: cosa fare
La pubblicazione di matrimonio deve essere richiesta all'Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza di uno degli sposi.

Cosa presentare
  1. Liberatoria compilata e sottoscritta
  2. Fotocopia della carta d’identità e del codice fiscale di entrambi i nubendi
Solo per i cittadini stranieri:
  1. Nulla osta al matrimonio rilasciato dal Consolato del loro paese in Italia, legalizzato dalla Prefettura (salvo convenzioni).
L'ufficiale dello stato civile procede quindi ad acquisire d'ufficio la documentazione necessaria comprovante l'esattezza dei dati dichiarati, presso i Comuni di nascita e di residenza degli sposi. Trascorsi 10 giorni è necessario verificare, anche telefonicamente, l'arrivo dei documenti al fine di fissare l'appuntamento per la richiesta di pubblicazioni (consenso).

Consenso
Gli sposi devono presentarsi alla data e all'ora convenuti, per formalizzare la richiesta di pubblicazione attraverso la sottoscrizione di apposito verbale, portando una marca da bollo da € 16,00 (2 marche da bollo nel caso in cui uno degli sposi sia residente in altro Comune). Non è necessaria la presenza di testimoni.

Pubblicazioni
Le pubblicazioni rimangono affisse all'Albo pretorio on line dei comuni di residenza degli sposi dal giorno successivo alla richiesta per 8 giorni consecutivi. Seguono 3 giorni di deposito presso la Casa Comunale. Trascorsi 13 giorni dalla richiesta di pubblicazioni è possibile celebrare il matrimonio.
Celebrazione del matrimonio civile nel Comune di Buccinasco
La celebrazione dei matrimoni civili nel nostro Comune può avvenire in Sala Giunta (3° piano del Palazzo Comunale) ovvero in Cascina Robbiolo (via Aldo Moro 7).

Costi

Sala Giunta
  • € 80,00 per i residenti
  • € 200,00 per i NON residenti

Cascina Robbiolo
  • € 200,00 per i residenti
  • € 350,00 per i NON residenti

Giorni di celebrazione (su appuntamento e secondo la disponibilità delle sale)
da lunedì a giovedì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.30 venerdì dalle 9.00 alle 11.30 sabato ore 10.00, 11.00, 12.00 La verifica della disponibilità della Cascina Robbiolo può essere effettuata contattando l'Ufficio Cultura al n. 02 45797272. La prenotazione della sala deve essere comunque confermata dall'Ufficio Stato Civile. Una volta avuta la conferma della prenotazione, si hanno 10 giorni di tempo per effettuare il pagamento.

Ultimi adempimenti prima della celebrazione
Almeno una settimana prima della celebrazione del matrimonio civile è necessario consegnare all'Ufficio Stato Civile:
  • la fotocopia documento identità testimoni (UNO per la sposa e UNO per lo sposo)
N.B: i testimoni devono essere maggiorenni e comprendere la lingua italiana
  • la scelta del regime patrimoniale della famiglia (comunione o separazione dei beni).

Celebrazione del matrimonio civile in un altro Comune
Per sposarsi in un Comune diverso è sufficiente manifestare tale volontà all'inizio del procedimento. In tal caso, scadute le pubblicazioni, verrà rilasciata la delega per il Comune di matrimonio. Tale delega può essere ritirata presso l'Ufficio Stato Civile di norma a partire dal 15° giorno successivo a quello della richiesta di pubblicazioni.