Servizi alla Persona


Responsabile Settore
Dott.ssa Lucia Ronzino

Orari Sportello
lunedi 8.30-14.00
martedi, giovedi e venerdi 8.30-12.00
mercoledi 14.00-19.00

Orari Segretariato Sociale
lunedi 9.30-12 e mercoledi 14.15-17
Si accede solo su appuntamento telefonando al numero 0245797.338

Numero di Telefono
0245797.338

Numero di Fax
0245797.281-282



SOMMARIO
ASSISTENZA ECONOMICA
L'assistenza economica e' rivolta a persone singole o nuclei familiari in stato di bisogno ed e' finalizzata ad assicurare il soddisfacimento delle esigenze vitali minime e a sostenere temporaneamente le persone in condizione di fragilita' sociale. L'aiuto economico viene erogato nell'ambito di un progetto di aiuto concordato con l'assistente sociale ed e' finalizzato al contenimento del rischio di emarginazione e alla promozione della piena autonomia dei soggetti.
La concessione di benefici economici e' disciplinata dal "Regolamento per la concessione di contributi economici in ambito socio-assistenziale" (SCARICA).
Per accedere rivolgersi al Segretariato sociale.

Bonus gas ed energia - Sistema di gestione delle agevolazioni sulle tariffe energetiche (SGATE)
E' un'agevolazione destinata alle famiglie a basso reddito e alle famiglie presso le quali vive un soggetto in gravi condizioni di salute, che usufruisca di apparecchiatura elettromedicale salvavita. I requisiti di accesso sono stabiliti di volta in volta dall'Autorita' per l'energia. Attualmente possono accedere al bonus per la fornitura di energia elettrica nell'abitazione di residenza i cittadini che abbiano un ISEE non superiore a 7500 euro e le famiglie numerose (4 o piu' figli a carico) con ISEE non superiore a 20 mila euro. Per le famiglie in cui vive un soggetto in gravi condizioni di salute NON e' previsto alcun limite di ISEE. Il rimborso puo' essere richiesto dall'interessato o da un suo delegato e viene calcolato in base al numero di componenti del nucleo familiare e viene erogato attraverso uno sconto in fattura.
Possono accedere al bonus per la fornitura di gas nell'abitazione di residenza i cittadini che abbiano un ISEE non superiore a 7500 euro e le famiglie numerose (4 o piu' figli a carico) con ISEE non superiore a 20 mila euro. In presenza di questi requisiti puo' richiedere l'agevolazione anche chi utilizza impianti di riscaldamento condominiale a gas naturale (e' prevista una detrazione nelle bollette per chi ha un contratto per la fornitura di gas naturale; il bonus e' riconosciuto tramite un assegno intestato al beneficiario per chi usufruisce dell'impianto centralizzato).

A partire dal 26/06/2017 le domande relative al bonus gas e luce saranno gestite dal CAF di via Marzabotto 9, aperto dal lunedi al giovedi dalle 9.00 alle 13.00. Il CAF riceve previo appuntamento, telefonando al numero 02.36528960 o al Centro Unico Prenotazioni al numero 02.25544777.

Bonus sociale idrico e Bonus integrativo per la fornitura di acqua - Sistema di gestione delle agevolazioni sulle tariffe energetiche (SGATE)
Dal 1 luglio 2018 sara' possibile richiedere il bonus sociale idrico (Bonus Acqua) e il Bonus integrativo per la fornitura di acqua. Si tratta di una misura volta a ridurre la spesa per il servizio di acquedotto di una famiglia in condizione di disagio economico e sociale. E' stata prevista dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 13 ottobre 2016, emanato in forza dell'articolo 60 del cosiddetto Collegato Ambientale (legge 28 dicembre 2015, n. 221) e successivamente attuata con provvedimenti dell'Autorita' di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA). Il Bonus consente di usufruire gratuitamente di un quantitativo minimo di acqua a persona per anno (pari a 50 litri al giorno, 18,25 mc di acqua all'anno) corrispondente al soddisfacimento dei bisogni essenziali. A questo va aggiunto il bonus integrativo stanziato da Gruppo CAP e da ATO che ammonta a 15 euro per ogni componente del nucleo familiare che ne ha diritto.
Hanno diritto ad ottenere il bonus acqua gli utenti diretti ed indiretti del servizio di acquedotto in condizioni di disagio economico sociale, cioe' che sono parte di nuclei familiari:
- con indicatore ISEE non superiore a 8.107,5 euro;
- con indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro se con almeno 4 figli a carico.

Chi e' l'utente diretto?
E' l'utente finale direttamente titolare di una fornitura per il servizio di acquedotto ad uso domestico residente
Chi e' l'utente indiretto?
E' uno dei componenti del nucleo ISEE che utilizza, nell'abitazione di residenza, una fornitura per il servizio di acquedotto intestata ad un'utenza condominiale

Le domande relative al bonus sociale idrico saranno gestite dal CAF di via Marzabotto 9, aperto dal lunedi al giovedi dalle 9.00 alle 13.00. Il CAF riceve previo appuntamento, telefonando al numero 02.36528960 o al Centro Unico Prenotazioni al numero 02.25544777.

Per ulteriori informazioni telefonare ai Servizi Sociali del Comune - tel. 0245797.338-250-260.

SCARICA IL VOLANTINO INFORMATIVO




Tutela minori
Il Servizio offre interventi di tipo psico-socio-educativo-assistenziale rivolti all'infanzia e all'eta' evolutiva. Questi interventi si caratterizzano per la loro valenza preventiva e riparativa e sono rivolti in modo privilegiato al minore e alla sua tutela. Tra gli interventi, anche quelli rivolti ai genitori con l'obiettivo di aiutare madri e padri, nei momenti di crisi, a riconoscere e recuperare le competenze di base per poter svolgere in modo sufficientemente buono le funzioni genitoriali.
Gli interventi che vengono prescritti dall'Autorita' giudiziaria possono essere: indagini sociali e psico-sociali; affidi familiari; progettazione e attivazione di servizi di assistenza domiciliare; inserimenti in comunita' socio-educative o terapeutiche; prescrizioni comportamentali alle famiglie e ai minori con attivazione da parte dei servizi sociali di interventi di sostegno; realizzazione di interventi di vigilanza e controllo sui soggetti coinvolti nel progetto di tutela.
Il Servizio Tutela Minori gestisce anche i minori soggetti a provvedimenti di ordine penale.
Come si accede: il Servizio agisce su mandato dell'Autorita' Giudiziaria (Tribunale dei Minorenni e Tribunale Ordinario). E' possibile, per il singolo cittadino, far presente al Servizio Sociale Professionale situazioni di pregiudizio osservate nei confronti dei minori. Tale servizio viene erogato a livello di ambito distrettuale e ha sede a Cesano Boscone, in via Pogliani 56/a (ang. via Kennedy), tel. 393.8882024 - 393.8879369.

Amministrazione di sostegno
E' un istituto di protezione giuridica rivolto a persone che, per infermita' o menomazioni fisiche o psichiche, anche parziali o temporanee, hanno una ridotta autonomia nello svolgimento delle azioni nella loro vita quotidiana. L'amministratore di sostegno viene nominato dal Giudice Tutelare con Decreto e ha il compito di assistere, sostenere e rappresentare in tutto o in parte il beneficiario. Il Servizio sociale ha l'obbligo di segnalare all'Autorita' Giudiziaria situazioni di pregiudizio di persone in condizioni di fragilita' e offre consulenza sulle procedure di attivazione dell'amministrazione di sostegno.

E' un contributo economico mensile erogato dall'Inps e gestito dai Comuni a sostegno della maternità e dell'adozione, il cui importo varia di anno in anno. Possono richiederlo le cittadine italiane, comunitarie o extracomunitarie residenti a Buccinasco che hanno partorito, adottato o avuto in affidamento pre-adottovo un bambino. In certi casi particolari il beneficio spetta al padre o al genitore affidatario: viene richiesto quando la madre non lavora e pertanto non ha diritto ad altri trattamenti previdenziali, oppure al genitore che beneficia di un trattamento previdenziale con importo inferiore all'assegno di maternita'.
I requisiti di accesso sono stabiliti di volta in volta dall'Inps. Attualmente e' previsto che le madri, al momento della richiesta, posseggano i seguenti requisiti: essere residenti a Buccinasco; non beneficiare di alcun trattamento previdenziale di maternita' oppure percepire un trattamento previdenziale (astensione obbligatoria di maternita' erogata dall'Inps o altro ente e' previdenziale) di importo inferiore all'assegno; cittadine comunitarie: avere l'iscrizione anagrafica; cittadine extracomunitarie: essere in possesso del permesso CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno) o titolari di carta di soggiorno per familiari di cittadini UE; cittadine extracomunitarie in possesso di status di rifugiate politiche.
Per avere diritto all'assegno occorre anche che il nucleo familiare abbia un reddito inferiore a valori predefiniti. Per la compilazione della domanda rivolgersi alla Segreteria del Servizio Sociale entro 6 mesi dalla nascita del figlio o dal suo ingresso nella famiglia anagrafica.

Assegno per il nucleo familiare con almeno tre figli minori
E' un contributo economico erogato dall'Inps e gestito dai Comuni a sostegno delle famiglie italiane o comunitarie residenti con almeno tre figli minori (art. 65 della legge 448 del 1998). Da gennaio 2010 l'assegno viene riconosciuto anche ai cittadini stranieri con lo status di rifugiati politici e di protezione sussidiaria.
L'importo massimo dell'assegno viene definito annualmente e non costituisce reddito ai fini fiscali e previdenziali. Per avere diritto all'assegno occorre anche che il nucleo familiare abbia un reddito inferiore a valori predefiniti. Per la compilazione della domanda rivolgersi alla Segreteria del Servizio Sociale.

A partire dal 26/06/2017 le domande relative all'assegno di maternita' e assegno terzo figlio saranno gestite dal CAF di via Marzabotto 9, aperto dal lunedi al giovedi dalle 9.00 alle 13.00. Il CAF riceve previo appuntamento, telefonando al numero 02.36528960 o al Centro Unico Prenotazioni al numero 02.25544777.

Per ulteriori informazioni telefonare ai Servizi Sociali del Comune - tel. 0245797.338-250-260.



INTERVENTI A FAVORE DEGLI ANZIANI
Centro Diurno Integrato Lomellina
Si rivolge ad anziani che vivono a casa con compromissione parziale o totale dell'autosufficienza e con necessita' assistenziali che superano la capacita' del solo intervento domiciliare, ma che non richiedono ancora un ricovero in RSA. La struttura comunale di via Lomellina 10/2 E' aperta dal lunedi al venerdi dalle 8 alle 17, tutti i giorni feriali per tutto l'anno per offrire un supporto specializzato agli anziani con interventi di assistenza socio-sanitaria. E' rivolto ai cittadini di Buccinasco over 65, e che, di norma, si trovino in situazioni psicofisiche tali da comportare una limitazione dell'autosufficienza (al massimo due posti sui 40 accreditati possono essere messi a disposizione dei non residenti). Per poter frequentare il Centro occorre presentare la domanda scaricabile dal sito (nella sezione Statuto e regolamenti Servizi alla persona). Il servizio prevede la partecipazione al costo della retta e al costo del pasto degli utenti in base all'ISEE. Le prestazioni erogate riguardano cura e igiene personale, somministrazione di cibo e bevande, trasporto da e verso il centro (per i residenti), servizio di parrucchiere ed estetista (a pagamento), servizio sanitario e riabilitativo, prestazioni fisioterapiche e infermieristiche, servizio di animazione e socializzazione (dal giornalino del centro al coro, le feste a tema, la tombola e altri giochi di stimolazione cognitiva fino all'arte e la musicoterapia o la cucina).

Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD)
Il Servizio e' costituito dal complesso di prestazioni di natura socio-assistenziale al domicilio di anziani al fine di consentire il mantenimento della loro autonomia di vita e la permanenza nel loro ambiente familiare e sociale, riducendo le esigenze di ricorso a strutture residenziali. Prestazioni erogate: cura della persona (alzata, vestizione, bagno, deambulazione assistita, rimessa a letto), cura dell'ambiente domestico, accompagnamento a visite, disbrigo di pratiche amministrative. Il Servizio si avvale di personale di tipo assistenziale quali operatori con qualifica ASA o OSS. Beneficiari del servizio sono persone anziane parzialmente o totalmente non autosufficienti e persone adulte con disabilita', sole o inserite in un nucleo familiare e con evidenti difficolta' di autonomia nel provvedere ai propri bisogni assistenziali. Come si accede: il servizio viene attivato solo dopo la valutazione dell'equipe sociale; l'utente deve rivolgersi al servizio di Segretariato Sociale (primo piano del Comune), a cui si accede previo appuntamento. Per informazioni telefonare al numero 0245797.250-257.

Servizio pasti a domicilio
Consiste nella consegna di pasti a domicilio, per 12 mesi all'anno, dal lunedi al venerdi nella fascia oraria che va dalle ore 11.30 alle 13.00 circa. Il Servizio e' destinato agli ultrasessantacinquenni soli, residenti a Buccinasco, previa attivazione da parte dell?assistente sociale e prevede la partecipazione al costo del pasto da parte degli utenti in base alla situazione economica dell'utente, risultante dall'ISEE.

RICOVERO ANZIANI IN ISTITUTO
Il Comune mette a disposizione risorse economiche per l'integrazione al pagamento della retta di ricovero, sulla base del Regolamento denominato "Regolamento per la Concessione di contributi economici in ambito socio-assistenziale". Sul territorio e' presente la Cascina Pontirolo (Assago), residenza per anziani gestita dalla Fondazione Pontirolo Onlus, costituita dai sindaci di Assago, Buccinasco, Cesano Boscone, Corsico e Trezzano sul Naviglio.

MINI ALLOGGI PER ANZIANI
L'Amministrazione Comunale mette a disposizione mini appartamenti di proprieta' comunale (che non rientrano nelle graduatorie ERP) a "canone sociale" collocati sopra il Centro Diurno Integrato di via Lomellina, allo scopo di favorire la permanenza degli anziani in un ambiente collegato alla rete dei servizi socio sanitari e assistenziali esistenti sul territorio, rispondendo sempre di piu' ai bisogni di questa fascia di popolazione in progressivo aumento con l'attivazione di interventi mirati all'integrazione sociale e sanitaria. Il Comune provvede all'assegnazione in concessione dei mini alloggi mediante bando pubblico.

PROGETTO TESEO - Progetto di mobilita' garantita
E' un servizio di grande utilita' per consentire alle persone anziane svantaggiate di raggiungere centri di cura o riabilitazione, che non siano distanti piu' di km 20 da Buccinasco. E' attivo dal lunedi al venerdi dalle ore 7 alle ore 16. Viene messo a disposizione un pulmino attrezzato con un sollevatore idraulico, grazie all'adesione di alcuni sponsor (che promuovono il proprio marchio sullo stesso automezzo) e alla presenza di personale qualificato. Per usufruire del servizio, chiamare Il Melograno, tel. 335.5475891 dalle 9.30 alle 14 (per cortesia non lasciare messaggi in segreteria). Per diventare sponsor, contattare Maurizio Padovani tel. 333.9939111 - Gianna Giannone 348.7375727.

INTERVENTI A SOSTEGNO DEI DISABILI
Assistenza domiciliare per persone con handicap (ADH)
Il servizio si rivolge a persone minorenni e maggiorenni con disabilita' che necessitano di supporto a domicilio, al fine di garantire la permanenza nell'ambiente di vita domestico, il mantenimento e potenziamento delle abilita', oltre che un momento di sollievo per i care-giver. Le prestazioni interessano l'area dell'igiene della persona, cura dell'ambiente domestico e area educativa e della socializzazione. Il bisogno viene valutato dall'assistente sociale e il progetto viene concordato con la famiglia. Il Comune di Buccinasco ha aderito alle procedure di accreditamento attraverso il Piano di Zona; pertanto le famiglie possono scegliere di attivare il servizio tramite un voucher sociale, strumento economico a sostegno della libera scelta del cittadino che puo' avvalersi di una pluralita' di soggetti accreditati.

Contributi alle famiglie per la frequenza ai centri semi residenziali
Il Comune sostiene il pagamento delle rette di frequenza dei servizi semi residenziali a carattere socio-sanitario (CDD) a favore di disabili adulti (18/65 anni). I CDD sono servizi dedicati a disabili gravi/gravissimi che necessitano di uno spazio socio-educativo oltre che un'assistenza sanitaria qualificata. Per la scelta di tale Centri, l'assistente sociale offre informazioni e orientamento per meglio valutare le opportunita' che il Terzo Settore offre alle famiglie.

Trasporto verso i centri semi residenziali
Il Comune garantisce, in base alle risorse di bilancio disponibili, il trasporto dei soggetti disabili dal domicilio verso alcuni Centri semi residenziali. Tale servizio viene fornito dalla cooperativa che gestisce in appalto il trasporto per i disabili. Per accedere al servizio rivolgersi al Segretariato Sociale.

SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE
Segretariato Sociale Professionale
E' un servizio gratuito di "aiuto" rivolto ai cittadini residenti, svolto da un assistente sociale, il lunedi dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e il mercoledi dalle ore 14.15 alle ore 17. Vi si accede solo su appuntamento telefonando al numero 0245797.250-257 - Settore Servizi alla Persona, via Roma, 2 - primo piano.
Il servizio si propone di informare la cittadinanza sulla natura e sulle procedure da attivare per usufruire delle risorse esistenti sul territorio. L'area di intervento del servizio e' quella socio-assistenziale. Quando il cittadino e' in difficolta' e sente la necessita' di presentare il proprio problema in un luogo protetto, dove insieme si cercano delle soluzioni, puo' telefonare per l'appuntamento.

Servizio Sociale
Dopo l'attivita' di filtro, di informazione e orientamento svolta dal Segretariato Sociale Professionale, le persone e le famiglie possono essere accompagnate e sostenute nella definizione e realizzazione di un "processo d'aiuto". Tale percorso mira a rispondere a bisogni personali e specifici, che emergono nella vita quotidiana o in momenti particolari di cambiamento del ciclo della vita di ogni persona. I percorsi, che in linguaggio tecnico vengono chiamati "prese in carico", sono realizzati da operatori appositamente formati con varie specializzazioni (assistenti sociali, psicologi, educatori?). Questo staff tecnico e' supportato da uno staff amministrativo. Si accede al servizio esclusivamente su appuntamento, dopo essersi presentati al Servizio di Segretariato Sociale.


INTERVENTI SANITARI
Trattamento sanitario Obbligatorio - TSO
Questo servizio e' attivato in casi di assoluta necessita', quando a causa di comportamenti lesivi per l'incolumita' pubblica e/o salute pubblica, l'Autorita' Giudiziara emette un provvedimento di TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio), a carico di un soggetto ritenuto pericoloso per via di gravi problemi psichici. L'atto e' firmato dal Sindaco e tutta la procedura viene seguita dal Settore Servizi alla Persona del Comune, allo scopo di garantire all'utente un'adeguata sistemazione e alla famiglia un adeguato sostegno.

Accertamento Sanitario Obbligatorio - ASO
Questo servizio e' attivato su disposizione dell'autorita' sanitaria nei casi previsti dalla legge n. 833/1978 e nei casi espressamente previsti dalle leggi dello Stato. L'ASO e' disposto con provvedimento del Sindaco nella sua veste di autorita' sanitaria, su proposta motivata di un medico. Nell'ordinanza il Sindaco deve specificare dove si intende effettuare l'ASO (ambulatorio, domicilio del paziente, pronto soccorso, ecc.). L'ASO e' uno strumento mirato ad entrare in contatto con una situazione che altrimenti sarebbe inavvicinabile e per la quale si sospetta la presenza di alterazioni psichiche tali da richiedere urgenti provvedimenti terapeutici.


PIANO DI ZONA INTERCOMUNALE - Distretto di Corsico
Il Piano di Zona e' lo strumento attuativo della L. 328/2000. Prevede la realizzazione di un sistema integrato degli interventi e servizi sociali tra i Comuni del distretto sociosanitario composto dal Comune di Corsico, Buccinasco, Cusago, Cesano Boscone, che ricopre il ruolo di Ente capofila, Trezzano S/N, Assago.

Il Piano di Zona (PdZ) si avvale dei Settori "Servizi alla Persona" presenti in tutti i comuni per il suo funzionamento e per l'erogazione delle prestazioni previste.
L'Organo decisionale e' il Tavolo Politico cui fanno parte i sei Sindaci del Distretto.
L'Organo gestionale e' il Tavolo Tecnico composto dai Responsabili / Dirigenti dei Servizi Sociali dei sei Comuni.
Il Comune di Buccinasco partecipa a tutti i tavoli decisionali e tematici, sia con la partecipazione della componente tecnica sia di quella politica.

ASSEGNAZIONE ALLOGGI ERP
L'edilizia residenziale pubblica si rivolge ai nuclei familiari residenti o che prestano un'attivita' lavorativa in Lombardia da almeno 5 anni e che abbiano i requisiti d'accesso previsti dall'art. 8 del Regolamento regionale n.1/2004. Gli alloggi presenti sul territorio, sia di proprieta' Aler che di proprieta' comunale, oggetto di applicazione del Regolamento regionale, si suddividono in:

  • alloggi a canone sociale: alloggi realizzati, recuperati o acquisiti, i cui canoni concorrono alla copertura di oneri di realizzazione, recupero o acquisizione, nonche' di costi di gestione. Tali alloggi sono assegnati ai nuclei familiari che presentano domanda per un alloggio a canone sociale con ISEE-erp non superiore a 16 mila euro;
  • alloggi a canone moderato: alloggi realizzati, recuperati o acquisiti il cui assegnatario corrisponde un canone che copre oneri di realizzazione, recupero o acquisizione, nonche' costi di gestione. Tali alloggi sono assegnati ai nuclei familiari che presentano domanda per un alloggio a canone moderato con ISEE-erp compreso tra 14 mila e 40 mila euro.
I nuclei aventi diritto devono partecipare ai Bandi Erp (solo nei termini di apertura e chiusura previsti dall'Ente). A fine bando vengono inseriti in una graduatoria stilata a mezzo di un programma telematico della Regione Lombardia che ordina i candidati con un punteggio (Isbarc/r), attribuito automaticamente in base alle situazioni personali di disagio (abitativo, economico, familiare ecc.). Per informazioni e' possibile rivolgersi all'Ufficio Casa dal lunedi al venerdi dalle ore 9 alle 12, il lunedi anche dalle 14 alle 17. Per l'assistenza nella compilazione della domanda si puo' fissare un appuntamento telefonando al numero 0245797.335-444. La modulistica e' disponibile presso l'Ufficio Casa e scaricabile nella sezione Modulistica del presente sito.


ORTI URBANI
Nell'ambito della propria attivita' di programmazione a favore dei cittadini anziani, l'Amministrazione utilizza gli orti urbani di proprieta' comunale di via degli Alpini e via dei Lavoratori, con l'intento di stimolare l'aggregazione e la socializzazione degli anziani pensionati residenti a Buccinasco. Sono destinati ai cittadini residenti nel Comune di Buccinasco che abbiano compiuto 65 anni che non risultino occupati, pensionati di eta' inferiore ai 65 anni che abbiano conseguito gli anni utili alla pensione, cittadini che abbiano compiuto 55 anni, che risultino in stato di disoccupazione da almeno 2 anni. Si accede partecipando al bando per la formazione della graduatoria, per l'assegnazione degli orti disponibili, con validita' biennale.

POLITICHE GIOVANILI
"Il futuro ha posti liberi". Con questo slogan il Comune di Buccinasco insieme alle Amministrazioni comunali degli ambiti territoriali di Abbiategrasso, Castano Primo e Corsico, partecipa al progetto sulle politiche giovanili finanziato per il secondo anno dalla Regione Lombardia. L'ente capofila del progetto, l'Azienda sociale dell'ambito territoriale di Castano ha pubblicato un Avviso Pubblico rivolto ad associazioni giovanili, gruppi giovanili e singoli giovani di eta' compresa tra i 18 e i 35 anni per partecipare alla co-progettazione per realizzare all'interno di spazi pubblici progetti innovativi nelle seguenti aree: innovazione sociale (laboratori territoriali, coworking, ecc.), cultura e turismo, sviluppo e valorizzazione del territorio, recupero delle tradizioni artigianali e nuove tecnologie.

Le politiche giovanili sono state sempre seguite con cura e valutate con attenzione anche nella Commissione consiliare. Dal 2012 abbiamo, infatti, invitato i giovani a confrontarsi con l'Amministrazione per favorire la nascita di associazioni giovanili; indetto un concorso di idee per favorire l'aggregazione; contattato le associazioni per chiedere loro un contributo per nuovi progetti da finanziare; e piu' recentemente messo a disposizione uno spazio comunale per il progetto "Il futuro ha posti liberi" come Comune dell'Ambito territoriale di Corsico. Questo spazio sara' co-progettato proprio con i giovani che vorranno partecipare al bando e sara' il luogo destinato ai giovani dei Comuni di tutto l'ambito territoriale: Assago, Buccinasco, Cesano Boscone, Corsico, Cusago e Trezzano s/N. Proprio ieri si e' svolto a Buccinasco un incontro tra gli assessori e le assessore dei Comuni dei tre ambiti coinvolti nel progetto, per la governance delle politiche giovanili della Lombardia ed e' stata messa in rilievo la necessita' di diffondere in maniera capillare la comunicazione del bando a tutti i giovani, per accogliere questa sfida: la progettazione del proprio futuro.

L'obiettivo e' quello di promuovere la nascita di nuove idee e proposte da parte dei giovani, per favorire forme di cittadinanza consapevole e partecipativa. La co-progettazione prevede una prima fase di formazione attraverso un laboratorio che offrira' strumenti e competenze e sara' un luogo di ideazione e condivisione ancor prima che di progettazione.


POLITICHE DI GENERE
Per ricostruire uno spazio di dialogo e confronto reale e' necessario offrire occasioni di conoscenza attraverso seminari, tavoli di lavoro e momenti di scambio ai quali le diverse realta' del territorio tra cui le associazioni e tutta la cittadinanza possano, se lo reputano importante, partecipare.
Ecco che la pagina sul sito e' uno strumento importante per comunicare tutte le iniziative e i progetti che l'assessorato potrà offrire alla cittadinanza. Il cammino sara' lungo e complesso e, certamente cerchera' di coinvolgere oltre che tutti e tutte anche le nuove generazioni, quindi le scuole, l'importante comunque e' cominciare.
Una prima occasione si e' offerta a tutte le associazioni, chi ha partecipato ha permesso una prima mappatura dei bisogni e abbiamo cosi' dato voce all'opinione di alcune donne. Molte e antitetiche sono state le tematiche di confronto possibile, emerse. Certo e', che solo il confronto diretto con il genere maschile potra' permettere un reale cambiamento.

Grazia Campese, Assessora alle Pari opportunita'
Segreteria Assessorato, via Roma 2, tel. 02 45797338
g.campese@comune.buccinasco.mi.it

Per comunicare iniziative, proposte e idee inerenti le Pari opportunita'
Marianna Flocco - tel. 02 45797253 - m.flocco@comune.buccinasco.mi.it


PROGETTO DISTRETTUALE CONTRO LA DIPENDENZA DAL GIOCO D'AZZARDO
"Fai la mossa giusta: dai scacco matto all'azzardo", e' il messaggio scelto dall'Amministrazione comunale di Corsico che ha avviato, in collaborazione con Enti pubblici e organizzazioni del Terzo settore, una campagna contro la dipendenza dal gioco d'azzardo. Un vero e proprio dramma che colpisce persone di ogni eta'.
Per consultare il progetto visita il sito www.noslot.eu