Calendario eventi
<< Aprile 2018 >>
L M M G V S D
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 1 2 3 4 5 6

Basta che ognuno faccia il suo dovere

Buccinasco contro le mafie 2018

Dal 18 marzo la sesta edizione della rassegna culturale "Buccinasco contro le mafie", organizzata dall'Amministrazione comunale per diffondere la cultura della legalità attraverso teatro, cinema, incontri

Basta che ognuno faccia il suo dovere.
Questa frase del giudice Giovanni Falcone è lo slogan scelto per la sesta edizione della rassegna culturale "Buccinasco contro le mafie", organizzata dall'Amministrazione comunale per diffondere la cultura della legalità e la conoscenza di quanto avvenuto e avviene nel nostro territorio, definito la Platì del Nord per la massiccia presenza della 'ndrangheta.

Buccinasco non può, non deve e non vuole dimenticare cosa rappresentano le cosche calabresi in Lombardia e sul nostro territorio in particolare, un passato che ha visto indagini e processi per omicidi, sequestri, traffico di droga, movimento terra, inquinamento dei suoli. Ma anche confische di beni che oggi rivivono grazie alla legge sul riutilizzo a scopo sociale dei beni confiscati: ville, appartamenti, box, perfino una pizzeria appartenuti alla 'ndrangheta oggi sono diventate sedi di associazioni (come la Croce Rossa), case di emergenza e un centro culturale (in via Bramante) dove si organizzano incontri, corsi, laboratori e servizi per l'infanzia e gli studenti che hanno bisogno di aiuto per i compiti. In questi luoghi – come nella villetta di via Nearco dove i volontari dell'associazione Libera hanno dipinto il murale "Qui la mafia ha perso" – la vittoria dello Stato è evidente e visibile. Qui la 'ndrangheta ha perso. Come recitano i cartelli all'ingresso della città.

Eppure, la criminalità organizzata non è sparita, non è solo storia del passato. Lo dimostrano gli arresti più recenti, i sequestri di appartamenti di qualche mese fa, le relazioni dei carabinieri di Buccinasco. Basta che ognuno faccia il proprio dovere. Diceva Falcone. Parlate della mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlatene. Dice il giudice Paolo Borsellino. La corretta attività amministrativa, i controlli, il rispetto delle regole e delle normative, l'impegno quotidiano alla "normalità". Questi gli antidoti all'infiltrazione della mafia, antidoti semplici, banalmente limpidi.

E, ancora, il coraggio e la volontà di non smettere di parlare di mafia, di raccontarla ai ragazzi, di ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie. Questo da sei anni è Buccinasco contro le mafie. Un investimento culturale soprattutto dedicato ai più piccoli, grazie a laboratori, film, spettacoli e incontri nelle scuole, dai bambini di 5 anni fino ai ragazzi delle medie.

IL PROGRAMMA

Domenica 18 marzo, ore 18 – Auditorium Fagnana, via Tiziano 7
Spettacolo teatrale di Francesco Forgione e Pietro Sparacino. Il fenomeno della 'ndrangheta raccontato dalle origini ai giorni nostri con le voci della 'ndrangheta, per capire il passato, affrontare il presente, riappropriarci del futuro. In scena un comico e un giornalista e già presidente della Commissione parlamentare antimafia che accompagneranno lo spettatore alla scoperta dei riti di affiliazione, della struttura, della storia e dei protagonisti che hanno trasformato la mafia dei vecchi pastori calabresi in una delle più grandi holding criminali del mondo. Aperitivo.

Mercoledì 21 marzo, ore 18.30 – Biblioteca comunale, via Fagnana 6
Lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie con l'accompagnamento musicale di Francesca Gatto (violoncello) e Andrea Moschetti (chitarra) della Scuola Civica di Musica "Alda Merini". Presentazione della nuova sezione "Buccinasco contro le mafie" in biblioteca. Aperitivo.

Venerdì 23 marzo, ore 21 – Auditorium Fagnana, via Tiziano 7
Proiezione del film di Francesco Rosi, film di impegno civile firmato da Francesco Rosi, spietata denuncia della corruzione e della speculazione edilizia dell'Italia degli anni '60. Dibattito a cura di Pino Nuccio (Gli Adulti) (scarica la scheda del film).

Sabato 21 aprile, ore 17 – Biblioteca comunale, via Fagnana 6
Presentazione del libro del giornalista Sandro De Riccardis, conduce l'incontro l'avvocato Mariella Sala. Viaggio da nord a sud negli equivoci della lotta alla mafia e il racconto delle storie di chi lotta in prima persona nel luogo in cui vive, partendo dai problemi di cui nessuno si occupa, dalle ingiustizie che altri fanno finta di non vedere, pagando a volte con la vita.

Giugno 2018
FESTA DELLE ASSOCIAZIONI
Proiezione del film "ALLA LUCE DEL SOLE" di Roberto Faenza. È l'omaggio di Buccinasco a don Pino Puglisi, ucciso dalla mafia 25 anni e proclamato beato nel 2013, primo prete antimafia. A lui sarà intitolato l'Istituto Comprensivo Statale Via Aldo Moro e a lui saranno dedicati anche alcuni incontri con gli oratori, in collaborazione con le parrocchie.

Autunno 2018
Sala consiliare
CITTADINANZA ONORARIA AL GIUDICE NINO DI MATTEO
Il Consiglio comunale all'unanimità ha deciso di conferire al magistrato siciliano la cittadinanza onoraria per il suo impegno nella lotta alla criminalità organizzata che lo costringe a vivere sotto scorta.

Educazione alla legalità
Film, laboratori sulle regole, il senso dell'educazione alla cittadinanza e della giustizia a cura delle scuole e delle associazioni Mitades e Valeria per gli alunni della scuola dell'infanzia (5 anni), della primaria, della secondaria di primo grado (prime).
Spettacolo teatrale "Bum ha i piedi bruciati" di e con Dario Leone e incontro con la Guardia di Finanza. Incontri e testimonianze per conoscere don Pino Puglisi negli oratori.