Buccinasco al voto

Immagine

Domenica 11 giugno dalle ore 7 alle ore 23 si vota per eleggere il sindaco e il consiglio comunale. L’eventuale turno di ballottaggio si terrà domenica 25 giugno

Buccinasco (1 giugno 2017) – Sedici consiglieri comunali e il sindaco. Domenica 11 giugno – con eventuale turno di ballottaggio domenica 25 giugno – a Buccinasco si vota per eleggere il Consiglio comunale e il primo cittadino, chiamato a governare la città per i prossimi cinque anni. I candidati alla carica di sindaco sono cinque: Caterina Romanello sostenuta dalla lista BucciRinasco; Carlo Benedetti sostenuto dalla lista Buccinasco Beni Comuni; Rino Pruiti sostenuto dalla lista Noi di Buccinasco e dal Partito Democratico; Nicolò Licata sostenuto da Forza Italia, Fratelli d’Italia -Alleanza Nazionale, Lega Nord, lista Centristi Popolari per Buccinasco; Alberto Schiavone sostenuto dal Movimento 5 Stelle.

Quando e dove si vota
Le operazioni di voto si svolgeranno nella sola giornata di domenica dalle ore 7 alle ore 23. Per essere ammessi al voto, le elettrici e gli elettori dovranno presentare un documento di riconoscimento e la tessera elettorale già in proprio possesso. Sulla tessera elettorale sono indicati il plesso scolastico (seggio) e la sezione elettorale presso cui votare: la scuola primaria Maria Ravizzini di via Mascherpa (sezioni 1-7 e 24), la scuola primaria Robbiolo di via Aldo Moro (sezioni 8-13) e la scuola primaria 1° Maggio di via Liguria (sezioni 14-23 e 25).

COME SI VOTA
L’espressione del voto per il sindaco e il rinnovo del Consiglio comunale può essere esercitata con diverse modalità. Sulla scheda elettorale sono riportati i nominativi dei candidati alla carica di sindaco e, a fianco di ciascuno, il simbolo o i simboli delle liste che lo appoggiano. Il cittadino può esprimere il voto in modi diversi:

1. Tracciando un segno solo sul simbolo di una lista, assegnando in tal modo la preferenza alla lista contrassegnata e al candidato sindaco da quest’ultima appoggiato.
2. Tracciando un segno sul nome del candidato sindaco, votando solo per lui e non per la lista o le liste a quest’ultimo collegate.
3. Tracciando un segno sul simbolo di una lista ed eventualmente indicando anche la doppia preferenza di genere: è possibile indicare due nominativi, purché di sesso diverso e appartenenti alla stessa lista. Il voto è valido anche se non si traccia un segno sul simbolo della lista purché i nomi indicati appartengano alla lista a fianco della quale sono espressi. Il voto viene automaticamente assegnato alla lista e al candidato sindaco a essa collegato.
4. È possibile anche esprimere il “voto disgiunto”: in questo caso si traccia un segno sul candidato sindaco che si desidera eleggere e su una lista (esprimendo eventualmente anche la preferenza ai consiglieri) legata ad un altro candidato.

È eletto sindaco al primo turno il candidato che ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi (almeno il 50% più uno). Qualora nessun candidato raggiunta tale soglia si tornerà a votare dopo 15 giorni per scegliere tra i due candidati che al primo turno hanno ottenuto il maggior numero di voti (ballottaggio 25 giugno). Al secondo turno viene eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti. Per stabilire la composizione del Consiglio comunale si tiene conto dei risultati elettorali del primo turno e degli eventuali ulteriori collegamenti al secondo.

Rinnovo/smarrimento tessera elettorale
Nel caso di smarrimento della tessera, la stessa potrà essere richiesta in Comune presso l’Ufficio Elettorale sino al termine delle operazioni di voto. Chi è in possesso di una tessera non più utilizzabile per esaurimento degli spazi per la certificazione del voto, può richiederne il suo rinnovo presentando all’Ufficio Elettorale il documento d’identità e la tessera elettorale personale (la tessera può essere ritirata anche da una persona delegata che dovrà allegare la fotocopia di un documento di riconoscimento del delegante).

Diritto di voto per malati e disabili
Al fine di facilitare l’esercizio di voto degli elettori che necessitano di assistenza in cabina, è possibile presentare una richiesta di iscrizione elettorale per ottenere l’annotazione permanente del diritto di voto assistito mediante l’apposizione di un corrispondente simbolo sulla tessera elettorale. Tale richiesta deve essere corredata dalla certificazione sanitaria che attesti l’impossibilità dell’elettore di esercitare autonomamente il voto.
Il voto assistito è consentito anche agli elettori che, pur non avendo l’annotazione sulla tessera sanitaria, presentino al seggio una certificazione medica (gratuita), che attesti il diritto di voto assistito. Nessun elettore può esercitare la funzione di accompagnatore per più di un invalido.
Le elettrici e gli elettori impossibilitati a recarsi al seggio perché gravemente ammalati possono esercitare il proprio diritto di voto presso la propria abitazione (le persone interessate hanno inviato al Comune entro il 22 maggio una dichiarazione per manifestare la volontà di votare presso il proprio domicilio allegando il certificato medico rilasciato da competenti organi Ats). Il voto sarà raccolto dai componenti del seggio (nella cui circoscrizione si trova l’abitazione dell’ammalato) durante l’orario della votazione.

Ufficio elettorale
Sino alla data delle elezioni, per favorire cittadini, candidati e componenti dei seggi elettorali, l’Ufficio elettorale amplia gli orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12 e dalle 14 alle 17. Venerdì 9 e sabato 10 giugno l’Ufficio sarà aperto al pubblico con orario continuato dalle 9 alle 18, mentre domenica 11 giugno resterà aperto per tutta la durata dell’apertura dei seggi. A seguito delle consultazioni elettorali lunedì 12 giugno dalle 8.30 alle 12 gli sportelli demografici saranno chiusi. Riapriranno alle 14 e fino alle 17.

Ufficio stampa Comune di Buccinasco