Calendario eventi
<< Settembre 2018 >>
L M M G V S D
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Non berti la vita!

Immagine

Dal 14 al 19 maggio la Polizia Locale di Buccinasco promuove la settimana della prevenzione della guida in stato di ebbrezza, per spiegare ai cittadini i pericoli per chi si mette in auto sotto l'effetto dell'alcol

Buccinasco (10 maggio 2018) – Non berti la vita. È questo lo slogan scelto dalla Polizia Locale di Buccinasco per promuovere la "Settimana della prevenzione della guida in stato di ebbrezza" che dal 14 al 19 maggio vedrà gli agenti impegnati a spiegare ai cittadini i rischi e i pericoli per chi utilizza auto o moto sotto l'effetto dell'alcol.

"Conoscere i pericoli della guida in stato di ebbrezza – spiega il sindaco Rino Pruiti – è fondamentale ed è importante diffondere le informazioni corrette e fare prevenzione soprattutto fra i più giovani, ma non solo. Spesso sottovalutiamo i rischi di mettersi in auto ubriachi, dobbiamo invece essere consapevoli del pericolo di provocare incidenti anche gravi che potrebbero mettere a repentaglio la nostra e la vita altrui". Ragazzi, non bevetevi la vita!

"Ringrazio la nostra Polizia Locale – continua il sindaco – che ha proposto e organizzato questa campagna, con loro saremo presenti sulle strade ma anche nei mercati cittadini. Questa sarà anche l'occasione per incontrare gli anziani e parlare con loro delle truffe di cui spesso sono vittime".

Cosa prevede il Codice della strada
In caso di guida con tasso alcolemico compreso tra 0,5 e 0,8 g/l è prevista la sanzione amministrativa da 532 euro a 2.127 euro e la sospensione della patente da 3 a 6 mesi.
In caso di guida con tasso alcolemico compreso tra 0,8 g/l e 1,5 g/l, la sanzione è sia penale che amministrativa e consiste in una multa da 800 a 3.200 euro, nell’arresto fino a 6 mesi e nella sospensione della patente da 6 mesi a 1 anno.
In caso di guida con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l, la sanzione, sia amministrativa che penale, consiste in una ammenda da 1500 a 6 mila euro, nell'arresto da 6 mesi a 1 anno, nella sospensione della patente da 1 a 2 anni, nel sequestro preventivo del veicolo e nella sua confisca. Se il proprietario dei veicolo è diverso dal conducente, la sospensione della patente è raddoppiata e non si applicano il sequestro e la confisca. In caso di recidiva biennale è prevista la revoca della patente.
È vietato guidare dopo aver assunto bevande alcoliche per i conducenti in età inferiore ai 21 anni e nei primi tre anni dal conseguimento della patente. Non possono assumere alcol anche i conducenti che esercitano l'attività di trasporto di persone e altre categorie indicate nell'articolo 186 bis.
Le pene vengono raddoppiate nel caso in cui il conducente in stato di ebbrezza provochi un incidente stradale. Viene anche disposto il fermo amministrativo per 180 giorni. Prevista anche la revoca della patente se il tasso alcolemico risulta superiore a 1,5 g/l .

Ufficio stampa Comune di Buccinasco