Calendario eventi
<< Dicembre 2018 >>
L M M G V S D
26 27 28 29 30 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6

Vaccinazioni obbligatorie, cosa fare

Immagine

Al fine dell'iscrizione dei minori (0-16 anni) alla scuola dell'obbligo, alle scuole dell'infanzia e all'asilo nido, i genitori o i tutori devono consegnare la documentazione necessaria

Buccinasco (4 settembre 2017) Dopo le modifiche introdotte in sede di conversione legislativa del Decreto legge del 7 giugno 2017 n. 73 "Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale", le vaccinazioni obbligatorie per i minori da 0 a 16 anni sono:
  • anti-poliomielitica
  • anti-difterica
  • anti-tetanica
  • anti-epatite B
  • anti-pertosse
  • anti Haemophilus influenzae tipo B
  • anti-morbillo
  • anti-rosolia
  • anti-parotite
  • anti-varicella (solo a partire dai nati 2017. La vaccinazione viene offerta dopo il 13° mese di vita del bambino)
Non sono invece obbligatorie ma "fortemente raccomandate" le vaccinazioni:
  • anti-meningococco B
  • anti-meningococco C
  • anti-rota virus
  • anti-pneumococco
Sono esonerati dall'obbligo di vaccinazione:
  • i soggetti immunizzati per effetto della malattia naturale;
  • i soggetti che si trovano in specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal Medico di medicina generale o dal Pediatra di libera scelta.

Iscrizione a scuola
Al fine dell'iscrizione del minore (da 0 a 16 anni) alla scuola dell'obbligo, alle scuole dell'infanzia, all'asilo nido i genitori o i tutori devono consegnare la documentazione che attesti lo stato vaccinale del proprio figlio (regolarmente vaccinato o non vaccinato/parzialmente vaccinato).

Per chi è vaccinato
È possibile presentare la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà (cosiddetta "autocertificazione" e successivamente entro il 10 marzo 2018 consegnare a scuola il certificato vaccinale (o libretto di vaccinazione). Oppure presentare il certificato vaccinale rilasciato dal Servizio vaccinale ASST o il libretto vaccinazione rilasciato dal Servizio vaccinale ASST e relativa fotocopia (che verrà trattenuta dalla scuola): in questi ultimi due casi si assolve il debito per l'anno scolastico 2017/2018.

Per chi è vaccinato o è vaccinato parzialmente
È possibile presentare la convocazione della ASST ad effettuare le vaccinazioni e successivamente il certificato vaccinale; la formale richiesta di appuntamento da parte del genitore al Servizio vaccinale della ASST e successivamente il certificato vaccinale. Oppure la documentazione comprovante l'avvenuta immunizzazione per pregressa malattia o la presenza di controindicazioni alla vaccinazione, temporanee o permanenti rilasciata gratuitamente dal Pediatra di Famiglia o dal Medico di Medicina Generale: in questi ultimi due casi si assolve il debito per l'anno scolastico 2017/2018.
La documentazione va presentata entro il 10 settembre per l'iscrizione a nidi e scuole dell'infanzia; entro il 31 ottobre per la scuola dell'obbligo. Chi presenta l'autocertificazione, entro il 10 marzo 2018 dovrà consegnare a scuola tutta la documentazione.
Ai fini dell'autocertificazione è possibile consultare lo stato delle vaccinazioni del proprio figlio attraverso la Carta Regionale dei Servizi CRS.

DAL 5 SETTEMBRE I CERTIFICATI VACCINALI A BENEFICIO DELLE FAMIGLIE DEI BAMBINI NATI DAL 2001 AL 2015 UTILI PER L'ISCRIZIONE A SCUOLA SONO A DISPOSIZIONE PRESSO IL SERVIZIO VACCINAZIONI DELLA ASST RHODENSE DELL’AMBULATORIO IN VIA DEI LAVORATORI 42 A CORSICO DALLE 10 ALLE 12.

Fonte: www.ats-milano.it