Buccinasco, divieto di prosecuzione di attività per la FO.ME.L.

Pubblicato il 27 settembre 2021 • Ambiente

Questa mattina è stato inviato un provvedimento interdittivo alla fonderia di via Emilia perché non in possesso del titolo autorizzativo ambientale “AUA”

Buccinasco (27 settembre 2021) – Questa mattina il Settore Servizi alle imprese del Comune di Buccinasco ha notificato alla ditta FO.ME.L. Fonderia Metalli Leghe Srl di via Emilia un provvedimento interdittivo di prosecuzione dell’attività

Su indicazione del Servizio alle Imprese, gli agenti della Polizia Locale durante un sopralluogo hanno accertato che la società ha proceduto alla “sostituzione e modifica dell’impianto di aspirazione” senza essere in possesso della necessaria AUA Autorizzazione alle emissioni in atmosfera per gli stabilimenti. 
Pertanto il Settore Servizio alle imprese ha ordinato il divieto di prosecuzione delle attività per inottemperanza dell’art. 6 del d.P.R. n. 59/2013 e per certificata assenza del titolo abilitativo AUA in violazione col disposto del D.Lgs. n. 152/2006. 

“Tutte le aziende che producono emissioni in atmosfera – dichiara il sindaco Rino Pruiti – sono tenute a ottenere l’AUA, anche quando vengono sostituiti gli impianti. Questo titolo autorizzativo non risulta ancora, pertanto la FO.ME.L. non può restare aperta: regole e procedure devono essere rispettate, a Buccinasco non si fanno eccezioni e in particolare quando si tratta di tutelare l’ambiente e la salute”.  


Ufficio stampa Comune di Buccinasco