Regione Lombardia

Buccinasco, Locali inagibili e non abitabili, nuova ordinanza del sindaco

Pubblicato il 29 agosto 2019 • Comune

I tecnici comunali del Servizio Urbanistica e del Servizio alle Imprese, coadiuvati da Polizia Locale e Carabinieri, ieri mattina nel corso di un sopralluogo presso i fabbricati in via Grandi 15 hanno scoperto un utilizzo improprio dei locali con impianti privi di condizioni di sicurezza

Buccinasco (28 agosto 2019) – Utilizzo improprio dei locali con stanze adibite a cucina e camere da letto senza una sufficiente aeroilluminazione. Impianti tecnici privi di condizioni di sicurezza, in particolare gli impianti a gas ed elettrici. Cibo e bevande conservate in locali non idonei. Presenza diffusa di muffe su alcune pareti e soffitti soprattutto nei bagni al primo piano. Probabile presenza di copertura in amianto.

È quanto hanno scoperto nel corso del sopralluogo di ieri, mercoledì 28 agosto, presso il fabbricato di via Achille Grandi 15 destinato ad attività produttiva e all’abitazione del solo custode, i tecnici comunali del Servizio Urbanistica ed Edilizia e del Servizio alle Imprese, coadiuvati dagli agenti della Polizia Locale e dai militari dei Carabinieri della Stazione di Buccinasco.

Il sindaco Rino Pruiti ha quindi dichiarato l’inagibilità e l’inabitabilità, ordinando a proprietà e gestori di sgomberare gli immobili entro 48 ore attuando interventi volti a impedirne l’utilizzo fino al ripristino delle condizioni di salubrità, igienico-sanitarie e di sicurezza.

“Se da una parte sono molto soddisfatto del lavoro dei nostri uffici – dichiara il sindaco Rino Pruiti – e della collaborazione con le Forze dell’Ordine per un efficace controllo del territorio a tutto tondo, dall’altra sono preoccupato per la presenza di queste pelletterie gestite da aziende cinesi che continuano a utilizzare le proprie sedi anche come abitazioni, senza nemmeno le opportune condizioni di sicurezza. Quest’ultimo caso, ci appare ancora più grave, tanto da dover dichiarare l’immobile inagibile proprio per le criticità riscontrate e la potenziale pericolosità di carattere igienico-sanitario, anche perché ancora una volta erano presenti alcuni minori”.

Ufficio stampa Comune di Buccinasco