Regione Lombardia

Buccinasco, “Nessuno resti indietro”

Pubblicato il 20 maggio 2019 • Sociale

Sabato 25 e domenica 26 maggio tornano le giornate dell’inclusione sociale, con laboratori, giochi e momenti di riflessione. Sabato mattina l’incontro con Giulio Cavalli, Elly Schlein e Gennaro Spinelli alla Cascina Robbiolo; di pomeriggio in via Nearco la festa delle famiglie con Villa Amantea; domenica pomeriggio grande festa con le associazioni del territorio e lo scrittore Saverio Tommasi
 

Buccinasco (15 maggio 2019) – Incontri, tavoli di lavoro, giochi, esperienze, laboratori. Perché “nessuno resti indietro”. Per il secondo anno tornano a Buccinasco le Giornate dell’Inclusione Sociale, promosse dall’assessorato all’Integrazione sociale, un’occasione per fare rete con le realtà del volontariato sociale, le parrocchie, i centri educativi, le associazioni e le cooperative sociali che quotidianamente lavorano con le fragilità.

Due giornate intense, sabato 25 e domenica 26 maggio, con appuntamenti dai diversi colori, ospiti d’eccezione – tra artisti, scrittori, volontari, parlamentari – e l’obiettivo comune della reale inclusione e dell’accoglienza.

“Questa rassegna – dichiarano Martina Villa e Luisa Pezzenati, consigliere comunali delegate all’Integrazione sociale – è il nostro modo per mettere le basi per la costruzione di una comunità più giusta, che non lasci nessuno indietro. A questa si affiancano le azioni quotidiane delle nostre assistenti sociali, degli assessorati che si occupano di istruzione, sport inclusivo, minori, disabilità, fragilità e il Tavolo Povertà che coinvolge tante realtà del volontariato sociale”.

FARE RETE CONTRO L’ODIO E LE DISCRIMINAZIONI

Si comincia sabato 25 maggio alle ore 10 alla Cascina Robbiolo (via Aldo Moro 7), con l’incontro “Fare rete contro l’odio e le discriminazioni” a cui parteciperanno Elly Schlein, europarlamentare uscente, Gennaro Spinelli, musicista e attivista per i diritti di rom e sinti, Giulio Cavalli, scrittore, autore, attore. A seguire tavoli di lavoro con associazioni e stakeholder del territorio per progettare insieme su temi come lavoro, scuola e minori, tempo libero inclusivo.

FESTA DELLE FAMIGLIE

Lo stesso sabato 25 maggio, alle ore 18, nella palazzina confiscata di via Nearco 6 la “Festa delle famiglie” con l’associazione Villa Amantea che gestisce lo Sprar minori, accogliendo ragazzi stranieri non accompagnati. Ci sarà don Gino Rigoldi, presidente onorario dell’associazione e papà adottivo di alcuni ragazzi. Con lui, per raccontare la propria esperienza, altre famiglie “inclusive” Abi, Luisa e Gavina, il tutore volontario Carlo Zanini e l’artista Modou Gaye. A seguire un rinfresco offerto dal Villa Amantea e il progetto “La cultura vien mangiando”.

Attenzione, questo evento, inizialmente previsto per sabato 18 maggio, si svolgerà quindi il 25 alle ore 18 e in caso di maltempo si svolgerà presso Cascina Robbiolo sempre alle ore 18.

NESSUNO RESTI INDIETRO: FESTA DELL’INCLUSIONE SOCIALE

Domenica 26 maggio a partire dalle ore 15 la festa dell’inclusione sociale nel piazzale davanti alla biblioteca comunale (via Fagnana 6) che, per l’occasione, resterà aperta.

Tante le realtà presenti, divertenti e coinvolgenti le proposte. Ci sarà l’associazione Retake Buccinasco per dipingere con i colori arcobaleno un muretto del parco. Con loro chiunque (speriamo tanti!) vorrà farsi coinvolgere.

Ci saranno attività ludico creative a cura della cooperativa Solidarietà & Servizi e i laboratori di arte terapia dedicati alle persone con disabilità, con l’associazione Artemizia e la partecipazione del CRA di via Emilia, la comunità riabilitativa psichiatrica ad alta assistenza dell’ospedale San Carlo, che allestirà anche una mostra di quadri realizzati dagli utenti del centro. E si potranno provare attività sportive con le associazioni del progetto “Sport unicamente per tutti”.

Sarà presente anche l’associazione Battiti di coda che si occupa di pet therapy. Ci saranno le associazioni Villa Amantea, Scout CNGEI e Croce Rossa: sul piazzale davanti alla biblioteca proporranno laboratori sensoriali e organizzeranno una sfilata di abiti creati a mano dalla Maison Abi, il laboratorio sartoriale creato da un gruppo di ragazzi/e rifugiati con trame e colori africani e taglio occidentale. Gli abiti saranno indossati dalle ragazze e dai ragazzi volontari delle associazioni.

L’associazione ApertaMente propone una partita di calcetto per ragazzi e, insieme all’Associazione Genitori Montalcini, la vendita di frittelle.

Si giocherà anche con Artènergia che organizzerà “Fai un passo avanti”, per adulti e bambini, per affrontare in modo ludico e attraverso la simulazione, temi come la discriminazione, la xenofobia, la povertà e i diritti umani. L’associazione Albero della Vita invece proporrà una lettura sul tema dell’affido familiare.

Prevista anche l’apertura straordinaria della biblioteca comunale dove l’associazione Amici della Biblioteca di Buccinasco organizza laboratori di lettura in lingua straniera e alle ore 18, invita alla presentazione di “Sogniamo più forte della paura”, il nuovo libro di Saverio Tommasi che torna a Buccinasco a grande richiesta.
 

Ufficio stampa Comune di Buccinasco