Buccinasco, una nuova gara per la mensa scolastica

Pubblicato il 21 giugno 2022 • Comune , Scuola

Il Settore Servizi alla Persona del Comune ha disposto l’annullamento d’ufficio della gara per l’affidamento del servizio di refezione e dei lavori per il nuovo centro cottura in seguito all’ordinanza di custodia cautelare fondata su ipotesi di reato concernenti anche la gara per la mensa 


Buccinasco (21 giugno 2022) – Per garantire il servizio di ristorazione scolastica alle alunne e agli alunni di Buccinasco alla ripresa delle lezioni nel mese di settembre, il Comune sta predisponendo con urgenza una nuova gara per affidare il servizio mensa dopo l’annullamento della procedura conclusa nei mesi scorsi ma oggetto di indagine. 

In seguito all’ordinanza di custodia cautelare del 3 maggio scorso, il Settore Servizi alla Persona infatti ha predisposto la documentazione per dichiarare non valida la gara a cui avevano partecipato due operatori. L’ordinanza, come è noto, è fondata su ipotesi di reato che coinvolgono un funzionario comunale, una componente esterna della commissione di gara e l’azienda che si è aggiudicata l’appalto della ristorazione scolastica e della realizzazione del nuovo centro pasti.  
Non è possibile neanche conferire il servizio al secondo operatore perché la stessa predisposizione degli atti di gara era stata alterata impedendo l’equità concorrenziale e la trasparenza. 

“Quanto emerge dall’ordinanza – spiega il sindaco Rino Pruiti – impone l’annullamento dell’aggiudicazione e della stessa procedura di gara. Ora, con una corsa contro il tempo, si procederà con una nuova gara, una gara ‘ponte’ per il solo servizio di refezione scolastica (e rimandando la realizzazione del centro pasti) in modo da garantire il pasto ai nostri bambini e ragazzi. Seguirò in prima persona questa vicenda”. 


Ufficio stampa Comune di Buccinasco