Regione Lombardia

Elezioni Europee 2019

Pubblicato il 12 febbraio 2019 • Politica

I cittadini europei possono chiedere l'iscrizione alla lista elettorale aggiunta per esercitare in Italia il diritto di voto in occasione delle prossime consultazioni del 23-26 maggio

Le elezioni europee del 2019 si terranno nei 27 Stati membri dell'Unione europea tra il 23 e il 26 maggio, come deciso unanimemente dal Consiglio dell’Unione Europea. Tutti i Paesi inizieranno lo spoglio dei voti alle ore 23 del 26 maggio, in modo da rendere lo scrutinio una procedura simultanea in tutta l'Unione. 

Il voto è permesso a ogni cittadino italiano che abbia compiuto il diciottesimo anno di età e che sia iscritto nelle liste elettorali. Sono elettori anche i cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea che, a seguito di formale richiesta presentata entro tre mesi dalla elezione, abbiano ottenuto l'iscrizione nella lista elettorale del Comune italiano di residenza. 

QUINDI i cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea residenti a Buccinasco che intendono esercitare in Italia il diritto di voto, entro il 25 febbraio 2019 dovranno compilare, firmare e presentare in Comune l'apposita "Domanda di iscrizione nella lista elettorale aggiunta". La domanda va presentata all'Ufficio Protocollo del Comune di Buccinasco (via Roma 2, piano terra) nei seguenti orari: lunedì 14-18.30; martedì, giovedì, venerdì 8.30-12; mercoledì 8.30-14. Oppure trasmessa all'Ufficio elettorale tramite mail al seguente indirizzo:
elettorale@comune.buccinasco.mi.it.

Il giorno delle elezioni in Italia, i cittadini comunitari inseriti nelle liste aggiunte voteranno nella sezione assegnata indicata sulla tessera elettorale (agli iscrivendi la tessera verrà consegnata prima delle operazioni di voto). 

Gli elettori italiani residenti negli altri Paesi dell'Unione Europea potranno votare nel Paese dove risiedono presso i consolati italiani. Potranno inoltre votare, solo per corrispondenza, dipendenti pubblici, ricercatori e militari anche se residenti al di fuori dell’Unione Europea. 

Per questo genere di votazione la legge elettorale è ispirata a un modello di proporzionalismo puro (con soglia di sbarramento al 4%) nel quale è possibile esprimere fino a tre preferenze per tre candidati appartenenti alla stessa lista per la quale si è votato. 

QUINDI una volta indicato il proprio voto per la lista, si possono esprimere fino a tre diversi candidati, con il principio dell'alternanza di genere (la terza preferenza è annullata qualora l'elettore indichi tre candidati dello stesso sesso). 

MODULO DISPONIBILITÀ A SVOLGERE L'INCARICO DI SCRUTATORE - da presentare dall'1 al 15 aprile presso l'ufficio Protocollo

Allegato 338.00 KB formato pdf
Scarica

SCARICA LA DOMANDA (MODULI IN LINGUA ORIGINALE)

Allegato 4.39 MB formato zip
Scarica