Regione Lombardia

Memoria e impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Pubblicato il 19 marzo 2019 • Buccinasco contro le mafie

Giovedì 21 marzo alle 18.30 in biblioteca cittadini, volontari, amministratori leggeranno gli oltre mille nomi degli innocenti morti per mano della criminalità organizzata. Un gesto di grande valore civile e istituzionale per rinnovare l’impegno contro l’infiltrazione mafiosa e per l’affermazione dei diritti e della giustizia sociale

Buccinasco (18 marzo 2019) – Ogni anno un lungo elenco di nomi scandisce la memoria che si fa impegno quotidiano. I nomi delle vittime innocenti delle mafie, per farli vivere ancora, per non farli morire mai e farli esistere nella loro dignità. Semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché, con rigore, hanno compiuto il loro dovere.

Nell’ambito della 7° edizione della rassegna “Buccinasco contro le mafie”, giovedì 21 marzo, XXIV Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, alle ore 18.30 presso la biblioteca comunale (via Fagnana 6) come ormai da tradizione cittadini, amministratori, volontari, appartenenti alle forze dell’ordine, sacerdoti si alterneranno nella lettura delle oltre mille vittime di mafia. Un gesto di grande valore civile e istituzionale a cui parteciperà anche il Consiglio comunale delle Ragazze e dei Ragazzi.

“Per noi a Buccinasco è ormai una tradizione ricordare le vittime – spiega l’assessora alla Cultura antimafia Rosa Palone – leggendone i nomi ogni anno e mantenendone viva la memoria con segni concreti: il grande pannello affisso alla Cascina Fagnana con i volti di alcune vittime, i manifesti con i nomi delle vittime davanti al Comune e in altri luoghi della città e il recente murale dedicato a Peppino Impastato. La memoria e l’impegno della nostra città contro l’infiltrazione mafiosa e per l’affermazione dei diritti e della giustizia sociale. Invitiamo tutti i cittadini a partecipare a questo momento”.

“La Giornata della Memoria e dell’Impegno – aggiunge l’assessora Palone – è nata nel 1996 su proposta di alcuni familiari di vittime di mafia e da allora è promossa dalle associazioni Libera e Avviso Pubblico: da due anni è Giornata nazionale grazie a una legge votata in Parlamento e, come deciso dal Consiglio comunale, saremo presenti anche a Padova alla manifestazione nazionale”.

Questa settimana la rassegna “Buccinasco contro le mafie” prevede altri due appuntamenti.

Venerdì 22 marzo all’Auditorium Fagnana alle ore 21 la proiezione gratuita del film di Giulio Manfredonia "La nostra terra", con dibattito a cura di Pino Nuccio (Ass. Gli Adulti). Una commedia corale per raccontare la difficile esistenza delle cooperative che coltivano le terre confiscate alle mafie. Con Stefano Accorsi, Sergio Rubini, Maria Rosaria Russo, Iaia Forte, Bebo Storti (scarica la scheda del film).

Domenica 24 marzo alle ore 17 di nuovo in biblioteca lo spettacolo “Lunga è la notte”, a cura della Compagnia dei Gelosi. Il racconto di alcune stragi di mafia che hanno caratterizzato i drammatici anni ’80 e ’90 in Italia, attraverso il ricordo di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Rocco Chinnici, don Pino Puglisi, Peppino Impastato, Rita Atria e altre vittime di mafia. Ingresso gratuito.

Ufficio stampa Comune di Buccinasco