Novità su frequenza scolastica e green pass

Pubblicato il 3 febbraio 2022 • Salute , Scuola

Ieri, 2 febbraio, il Consiglio dei ministri ha approvato un nuovo decreto che modifica le regole per la gestione della crisi pandemica in ambito scolastico e per i visitatori stranieri in Italia. Non più restrizioni per i non vaccinati, green pass illimitato per chi ha completato il ciclo vaccinale, quarantena per le scuole da 10 a 5 giorni solo per i non vaccinati

Buccinasco (3 febbraio 2022) – Il Consiglio dei ministri mercoledì 2 febbraio ha approvato un decreto legge che aggiorna le misure in materia di certificazioni verdi anti Covid 19 (green pass) e per lo svolgimento delle attività nelle scuole. 
Le misure entreranno in vigore quando il Decreto sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (presumibilmente entro il 7 febbraio). 

SCUOLE DELL’INFANZIA 
    • Fino a 4 casi di positività, le attività proseguono in presenza: a partire dal 5° contagio del proprio gruppo o classe, stanno a casa in quarantena. 
    • La quarantena si riduce da 10 a 5 giorni e per rientrare a scuola è sufficiente un tampone antigenico fatto in farmacia (è gratuito con la prescrizione del pediatra). 

SCUOLE PRIMARIE 
    • I bambini vaccinati restano sempre a scuola
    • Già dopo il 1° caso, bambini e docenti dovranno indossare la mascherina FFP2 per 10 giorni. È obbligatorio effettuare un test antigenico rapido o auto somministrato o molecolare alla prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto.
    • I bambini non vaccinati, a partire dal quinto caso in classe, andranno in DAD (i vaccinati proseguono le attività in classe). Per rientrare dovranno effettuare un tampone molecolare o antigenico fatto in farmacia (è gratuito con la prescrizione del pediatra). 

SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO (MEDIE E SUPERIORI)
    • Per ragazzi guariti, gli esenti e i vaccinati da meno di 120 giorni o con terza dose (booster), non è prevista la DAD: restano sempre a scuola.
    • Con 1 caso di positività, l’attività prosegue per tutti i presenza con l’utilizzo della mascherina di tipo FFP2 da parte di alunni e docenti per 10 giorni.
    • Con due o più casi di positività, solo i non vaccinati proseguiranno le attività scolastiche in didattica digitale integrata per 5 giorni. Per rientrare dovranno effettuare un tampone molecolare o antigenico fatto in farmacia (è gratuito con la prescrizione del pediatra). 
    • Nel caso in cui uno studente presenti sintomi compatibili con il Covid, è sufficiente un tampone anche auto somministrato a casa con l’autocertificazione del genitore. 

GREEN PASS 
Le certificazioni verdi Covid 19 rilasciate dopo la terza dose hanno efficacia senza necessità di nuove vaccinazioni: la validità del green pass dunque è illimitata
Al regime di chi si è sottoposto alla terza dose è equiparato chi ha contratto il Covid ed è guarito dopo il completamento del ciclo vaccinale primario (due dosi). Per chi si è contagiato dopo la prima dose, il certificato vale 6 mesi

MENO LIMITAZIONI PER I VACCINATI 
Sono eliminate le restrizioni previste nelle zone rosse per coloro che sono in possesso del green pass rafforzato. 

STRANIERI IN ITALIA 
A coloro che provengono da uno Stato estero e sono in possesso di un certificato di avvenuta guarigione o avvenuta vaccinazione con un vaccino autorizzato o riconosciuto come equivalente in Italia, nel caso in cui siano trascorsi più di 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale o dalla guarigione, è consentito accedere ai servizi e alle attività per i quali è previsto il green pass rafforzato, previa effettuazione di un test antigenico rapido (validità 48 ore) o molecolare (validità 72 ore). Vale anche per chi ha effettuato vaccini non autorizzati o non riconosciuti come equivalenti in Italia. 

 

 

Ufficio stampa Comune di Buccinasco