Controllo del territorio a Buccinasco, multati esercizi commerciali

Pubblicato il 7 febbraio 2022 • Legalità

Sanzionati locali che non rispettavano l’Ordinanza che vieta l’utilizzo di slot machine e altri apparecchi da gioco in tre fasce orarie

Buccinasco (7 febbraio 2022) – Nel corso dei quotidiani controlli del territorio, la Polizia locale di Buccinasco nei giorni scorsi ha sanzionato tre esercizi commerciali presenti sul territorio comunale perché non rispettavano l’Ordinanza sindacale sulla limitazione degli orari per l’utilizzo di slot machine e altri apparecchi da gioco. 

LIMITAZIONE DEGLI ORARI DI FUNZIONAMENTO DEGLI APPARECCHI DA GIOCO 
L’Ordinanza (9/2018) è in vigore da a giugno 2018, grazie a un’iniziativa condivisa con gli altri Comuni del territorio (Assago, Cesano Boscone, Corsico, Cusago e Trezzano sul Naviglio) che hanno adottato la stessa misura nell’ambito del progetto “Gioco a perdere” di contrasto al gioco d’azzardo patologico. 

L’Ordinanza vieta l’utilizzo di apparecchi da gioco con vincita in denaro in tre fasce orarie giornaliere per un totale di 6,5 ore al giorno. Da giugno 2018 slot machine e altri apparecchi devono essere interrotti: 
    • dalle 7.30 alle 9.30 
    • dalle 12 alle 14.30 
    • dalle 19 alle 21

La sanzione amministrativa prevista, per chi non rispetta l’ordinanza, va da 100 a 500 euro
Deve essere interrotto il gioco attraverso apparecchi meccanici e congegni automatici, semiautomatici ed elettronici da intrattenimento (singoli apparecchi/new slot e sale da gioco tradizionali); il gioco attraverso apparecchi collegati tra di loro, in tempo reale, alla rete e a un server centrale presente nella sala dove sono installati che comunica con un server nazionale (sale VLT – videolottery – sale SLOT); delle scommesse su competizioni ippiche, sportive e altri eventi. 
Sono esclusi dalle limitazioni di orario i giochi del lotto, 10 e lotto, superenalotto, totocalcio, gratta e vinci, bingo. 

TASSE DIMEZZATE PER LOCALI CHE DICONO NO ALLE SLOT
Fin dal 2014 il Comune di Buccinasco, primo nel territorio del Sud ovest Milano, agevola i titolari di esercizi commerciali (bar) che rinunciano alle slot machine all’interno dei propri locali con la riduzione del 50% della Tari, la tassa sui rifiuti. Dal 1° gennaio 2020, è stata introdotta un’ulteriore misura decisa all’unanimità dal Consiglio comunale: la riduzione del 50% anche della Tosap sempre per gli esercizi commerciali che compiono la scelta etica di rinunciare a slot machine e altri apparecchi da gioco. 
Con le misure anti Covid la Tosap è stata poi azzerata dal governo. Terminata l’emergenza, se venisse introdotta nuovamente, a Buccinasco resterà dimezzata per chi sceglie di non avere più le slot machine all’interno dei propri locali. 


Ufficio stampa Comune di Buccinasco 

ORDINANZA_N._9_2018
Allegato formato pdf
Scarica