Regione Lombardia

Buccinasco, Disinfestazione straordinaria nella zona di via Morandi

Pubblicato il 11 luglio 2019 • Salute

Su indicazione di ATS Milano Città Metropolitana, il Comune ha predisposto per domani mattina e i prossimi giorni un intervento urgente anti zanzare, a seguito della segnalazione di un caso di infezione da Dengue

Buccinasco (10 luglio 2019) – Ai fini della tutela della salute pubblica, oggi il Comune di Buccinasco ha predisposto un intervento straordinario di disinfestazione antizanzare adulticida e lavarticida in via Morandi e nelle zone limitrofe per un raggio di 200 metri, su indicazione di ATS Milano Città Metropolitana in seguito alla segnalazione di un caso di infezione da Dengue (diffusa nei paesi tropicali e subtropicali). 

“Si tratta di un intervento preventivo – spiega il sindaco Rino Pruiti – per ottemperare al protocollo sanitario previsto dal Ministero della Salute. La dengue è un’infezione virale trasmessa da zanzare invasive, che causa una malattia simil-influenzale: un nostro concittadino è risultato positivo al virus al ritorno da un soggiorno all’estero. Abbiamo attivato immediatamente una procedura d’urgenza, ma invitiamo tutta la cittadinanza a non allarmarsi, non ci sono profilassi da assumere. L’Amministrazione comunale sta provvedendo a fare quanto necessario e previsto e oggi stesso firmerò un’ordinanza per consentire l’ingresso della ditta specializzata, con l’ausilio della Polizia Locale, anche nei condomini privati”.

ORDINANZA SINDACALE N. 23/2019

Il sindaco ordina: 

1. l'effettuazione il giorno 11 luglio 2019 alle ore 10.30 un intervento urgente di disinfestazione mediante trattamento adulticida e larvicida nelle aree pubbliche e private, nel luogo del soggiorno del malato in via Morandi 11 e nelle aree pubbliche e private circostanti l'abitazione del soggetto per un raggio di 200 metri, con ripetizione dell'intervento entro 3 giorni il 15 luglio 2019 alle ore 10.30; 

2. che ai fini di quanto al precedente punto sia consentito agli addetti alla disinfestazione incaricati dall'Amministrazione comunale l'accesso alle aree verdi di pertinenza degli edifici e/o proprietà private per effettuare i trattamenti; 

3. che siano rimossi a cura e onere dei proprietari e/o utilizzatori delle aree i focolai larvali (qualsiasi tipo di ristagno di acqua presente in sottovasi, recipienti, annaffiatoi ecc., che dovranno essere svuotati e mantenuti asciutti). I focolai inamovibli (es. cisterne d'acqua) dovranno essere coperti con coperchi ermetici o reti antinsetto; 

4. che sia limitata il più possibile la frequenza degli interventi di innaffiatura di giardini e aree verdi, al fine di consentire una maggiore efficacia degli interventi. 

Il sindaco dispone:

che durante l'esecuzione dei trattamenti si provveda all'adozione delle seguenti misure di precauzione: 

- chiusura delle finestre e delle porte;
- sospensione del funzionamento degli impianti di ricambio dell'aria;
- ritiro della eventuale biancheria stesa all'esterno degli edifici;
- ricovero al chiuso degli animali domestici e protezione con teli di plastica dei loro ricoveri all'aperto e delle suppellettili, come ciotole e abbeveratoi;
- protezione di frutta e verdura degli orti. Per consumare frutta e verdura irrorate sarà necessario aspettare alcuni giorni, dovranno essere lavate abbondantemente e la frutta dovrà essere sbucciata. In caso di contatto accidentale con il prodotto insetticida, lavare abbondantemente la parte del corpo interessata con acqua e sapone.


Ufficio stampa Comune di Buccinasco