Comunicazione Aumentativa Alternativa, convegno a Buccinasco

Pubblicato il 22 novembre 2021 • Biblioteca , Scuola , Sociale

Alla Cascina Robbiolo di via Aldo Moro dalle 9.30 alle 13 l’incontro organizzato dal Comune in collaborazione con la cooperativa Start Servizi socio-educativi con gli interventi di Laura Lunghi, educatrice e analista del comportamento, e Francesca Pagetti, psicologa e analista del comportamento

Buccinasco (22 novembre 2021) – La Comunicazione Aumentativa Alternativa è un insieme di strategie, conoscenze e tecniche che ha l’obiettivo di potenziare il linguaggio verbale, per rendere la didattica più inclusiva per i minori con disabilità, gli alunni con difficoltà di apprendimento, gli studenti stranieri. 
Il Comune di Buccinasco, in collaborazione con la cooperativa Start Servizi socio-educativi, organizza un convegno sul tema, in programma sabato 27 novembre alla Cascina Robbiolo di via Aldo Moro 7 dalle ore 9.30 alle ore 13. Un’occasione per avvicinare insegnanti, educatori e genitori a uno strumento indispensabile per la didattica e l’apprendimento. 
Laura Lunghi, educatrice e analista del comportamento, interverrà sul tema “La comunicazione aumentativa alternativa: come scegliere, mantenere e rendere stabile un sistema di comunicazione alternativo individualizzato per gli studenti con disturbi dello spettro autistico”. 
Francesca Pagetti, psicologa e analista del comportamento, parlerà di “Strategie e suggerimenti per l’insegnamento di un sistema di comunicazione aumentativo alternativo per gli studenti con disturbi dello spettro autistico”. 

“La Comunicazione Aumentativa Alternativa – spiega Rosa Palone, assessora al Welfare – rappresenta uno strumento di grande utilità per superare le barriere comunicative e dare così la possibilità a tutti i bambini, ragazzi e adulti di comunicare, esprimersi e apprendere. Negli anni il nostro Comune ha posto grande attenzione ai temi dell’inclusione, organizzando incontri di riflessione in occasione della Giornata della Consapevolezza dell’Autismo e creando presso la Biblioteca comunale proprio una sezione dedicata alla Comunicazione Aumentativa Alternativa. Questo convegno sarà un’ulteriore occasione di approfondimento”. 

“Attraverso codici visivi quali immagini, fotografie, disegni e simboli – aggiunge Giulia Lauciello, consigliera comunale con delega al Welfare – il bambino può vivere un’esperienza che alimenta il suo sviluppo emotivo, linguistico e cognitivo. Un percorso e una valida risorsa che favorisce il processo di apprendimento, l’inclusione e la partecipazione alla didattica di tutti i bambini anche con bisogni comunicativi complessi. Per questo motivo è importante avere accesso in qualsiasi momento a ogni ausilio di comunicazione aumentativa alternativa e quindi implementare il patrimonio culturale nelle scuole presenti sul territorio e, abbracciando tutte le fasce di età, anche nella nostra biblioteca, affinché nessuno resti indietro”. 

 

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

M53_La comunicazione aumentativa alternativa
Allegato formato pdf
Scarica