Tutti a casa. Consentiti solo servizi essenziali (AGGIORNATO AL 1° APRILE)

Pubblicato il 1 aprile 2020 • Salute

Con il DPCM del 22 marzo e l'Ordinanza regionale del 22 marzo, in tutta Italia sono sospesi spostamenti, attività produttive e commerciali. Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 1 aprile, ha prorogato l’efficacia delle disposizioni fino al 13 aprile

Buccinasco (28 marzo 2020) – Il DPCM del 22 marzo (e la successiva modifica riguardante le aziende, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale) e l'Ordinanza regionale del 22 marzo hanno introdotto in tutta Italia misure più restrittive allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, con la CHIUSURA di attività commerciali, produttive e industriali (ad accezione di quelle considerate essenziali), negozi, ristoranti, bar. Sospesi inoltre tutti gli spostamenti se non per lavoro, salute e nacessità. Su tutto il territorio regionale, inoltre, viene sospesa l'attività amministrativa in presenza negli uffici pubblici, ad eccezione dei servizi essenziali e di pubblica utilità. 


È IMPORTANTE e NECESSARIO che le misure vengano rispettate scrupolosamente, che si comprenda quanto sia fondamentale che ognuno di noi eviti di mettere in pericolo se stesso e gli altri. E quindi, RESTIAMO A CASA, USCIAMO SOLO SE STRETTAMENTE NECESSARIO. Anche sulle passeggiate con i minori, il presidente della Regione il 1° aprile ha chiarito che in Lombardia restano vietate.

COMUNE APERTO SOLO PER I SERVIZI ESSENZIALI
Il nostro Comune si occuperà esclusivamente di assicurare i servizi essenziali e le pratiche urgenti nei seguenti settori, previa telefonata: 

Servizi alla persona
tel. 0245797.338

Polizia Locale
tel. 0245797.265-259

Stato Civile
tel. 0245797.242

Protocollo
tel. 0245797.322

Manutenzione
tel. 0245797.240

Rifiuti e igiene urbana
tel. 0245797.326


COC - CENTRO OPERATIVO COMUNALE

Per gestire l'emergenza e fornire ai cittadini informazioni e aiuto, in Comune tutti i giorni - dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 17 - è attivo il Centro Operativo Comunale, con la presenza di assistenti sociali e volontari della Protezione Civile, della Croce Rossa e della Croce Verde Soccorso. I numeri da contattare sono 333 6133515 - 333 6133567

SPOSTAMENTI 

In base al DPCM del 22 marzo e alle FAQ riportate sul sito del Governo, è fatto divieto a tutte le persone fisiche di  trasferirsi  o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati,  in  un  comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si  trovano,  salvo  che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta  urgenza  ovvero  per motivi di salute. Quindi si deve evitare di uscire di casa. Si può uscire per andare al lavoro  o per ragioni di salute o per altre necessità, quali, per esempio, l’acquisto di beni necessari. Si deve comunque essere in grado di provarlo, anche mediante autodichiarazione che potrà essere resa su moduli prestampati già in dotazione alle forze di polizia statali e locali.

FARE LA SPESA

Si può uscire per acquistare generi alimentari, che saranno sempre disponibili. Sono aperti ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati e altri esercizi non specializzati di alimentari vari, commercio al dettaglio di prodotti surgelati. Chiusi i mercati all'aperto. 

Al supermercato raccomandiamo di MANTENERE SEMPRE LE DISTANZE e UTILIZZARE LA MASCHERINA. I supermercati attualmente sono i luoghi di maggior concentrazione di persone e, a tutela di tutti (utenti e lavoratori), si raccomanda dunque l'utilizzo della mascherina (disponibile presso le Farmacie comunali e consegnate gratuitamente alle persone over 65 e a chi ha patologie: chiamare il COC al numero 333 6133515 - 333 6133567). 

Di regola la spesa è fatta nel proprio Comune o comunque nel posto più vicino al proprio domicilio, dal momento che questo dovrebbe garantire la riduzione degli spostamenti al minimo indispensabile. Qualora ciò non sia possibile (ad esempio perché il Comune non ha punti vendita: non è il caso di Buccinasco), o sia necessario acquistare con urgenza un bene non reperibile nel Comune di residenza o domicilio, o, ancora, il punto vendita più vicino a casa propria si trovi effettivamente nel Comune limitrofo, lo spostamento è consentito SOLO ENTRO TALI STRETTI LIMITI, che dovranno essere AUTOCERTIFICATI.

Possibile e consigliato per evitare spostamenti acquistare i generi alimentari via telefono/web e farseli portare al proprio domicilio. Il Comune ha pubblicato un elenco (in continuo aggiornamento) con negozi e ambulanti del territorio: Negozi a casa tua

ATTIVITÀ MOTORIA E SPORTIVA

In vigore l'Ordinanza regionale con il divieto di praticare sport e attività motorie svolte all'aperto, anche singolarmente, se non nei pressi delle proprie abitazioni.

ALTRI SPOSTAMENTI

Assistere un parente o un amico non autosufficiente è una condizione di necessità. In questo caso lo spostamento è ammesso. Nel caso si tratti di persone anziane o già affette da altre malattie, ricordiamo che sono categorie più vulnerabili e quindi cerchiamo di proteggerle dai contatti il più possibile.

In caso di divorzio/separazione, sono consentiti gli spostamenti per raggiungere i figli minorenni presso l’altro genitore o comunque presso l’affidatario, oppure per condurli presso di sé, sono consentiti, in ogni caso secondo le modalità previste dal giudice con i provvedimenti di separazione o divorzio.

Se si esce con il proprio cane, c'è l'obbligo di restare nell'area cani o area verde più vicina alla propria abitazione (a Buccinasco le aree cani sono numerose). Evitando gli assembramenti. 

APERTE LE FARMACIE 
Farmacie e parafarmacie restano aperte, così come edicole e tabaccai. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro. 

Orari farmacie comunali: Farmacia comunale 1 (via Marzabotto) aperta dal lunedì alla domenica dalle 8.30 alle 24; Farmacia comunale 2 (via Don Minzoni) lunedì dalle 15.30 alle 19.30, dal martedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30, il sabato dalle 8.30 alle 12.30. 

BAR E RISTORAZIONE
Sospese le attività di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie). Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie.

ALTRE ATTIVITÀ COMMERCIALI
Tutte le attività al dettaglio, fatta eccezione per la vendita di generi alimentari e di prima necessità, sono sospese. Sospese anche le attività inerenti i servizi alla persona, fra cui parrucchieri, barbieri ed estetisti, mentre sono consentite le lavanderie, le tintorie e i servizi di pompe funebri. 
Tra le attività di commercio al dettagli AMMESSI, oltre alla vendita di generi alimentari: 
-    commercio al dettaglio di computer e prodotti di telecomunicazioni ed elettronica
-    commercio al dettaglio di carburante
-    commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, materiale elettrico e termoidraulico
-    commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari, articoli medicali e ortopedici, di profumeria, prodotti per l’igiene personale, saponi, detersivi
-    commercio al dettaglio di impianti e illuminazione
-    commercio al dettaglio di animali domestici
-    commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
-    commercio al dettaglio di prodotti via internet, per televisione, per corrispondenza, radio, telefono, distributori automatici

GARANTITI SERVIZI BANCARI
Nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, restano garantiti i servizi bancari, finanziari, assicurativi e le attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi.

ATTIVITÀ PRODUTTIVE E PROFESSIONALI
Si raccomanda che sia attuato il massimo utilizzo del lavoro agile, siano incentivate ferie e congedi retribuiti per i dipendenti (nonché gli altri strumenti previsti dalla contrattazione collettiva). Che siano SOSPESE le attività dei reparti aziendali non indispensabili alla produzione. 
Inoltre devono essere assunti protocolli di sicurezza anti-contagio e laddove possibile occorre rispettare la distanza interpersonale di un metro, con adozione di strumenti di protezione individuale.

TRASPORTI
È demandata alla Presidenza della Regione la firma di un’ordinanza per la riduzione o soppressione dei servizi in relazione agli interventi sanitari necessari per contenere l’emergenza coronavirus, assicurando SERVIZI MINIMI ESSENZIALI. 
Stessa misura (a carico del Ministero delle infrastrutture e trasporti) valida per servizi automobilistici interregionali e di trasporto ferroviario, aereo e marittimo. 

 
Ufficio stampa Comune di Buccinasco

DPCM 22 marzo
Allegato formato pdf
Scarica