Buccinasco, Nidi comunali, nuove opportunità per le famiglie

Pubblicato il 6 marzo 2020 • Asili nido

Terminata l’emergenza Coronavirus, si proporranno soluzioni per prolungare il periodo di apertura delle strutture comunali (nel periodo pasquale ed estivo) per compensare almeno in parte i disagi di questo periodo

Buccinasco (6 marzo 2020) – Aperture extra rispetto al calendario educativo, nel periodo estivo ed eventualmente nel periodo pasquale. 
È questa la proposta della Cooperativa Eureka che ha in concessione il servizio dei nidi comunali di Buccinasco alle famiglie dei bimbi che frequentano le tre strutture comunali, chiuse dal 24 febbraio come tutte le strutture scolastiche di ogni ordine e grado in tutta la Lombardia, per l’emergenza Coronavirus. 

Nei giorni scorsi, la cooperativa ha inviato una comunicazione alle famiglie, con chiarimenti relativi alla fatturazione. “Le settimane di chiusura non possono essere detratte – scrive la cooperativa – perché questo comporterebbe una compromissione dell’equilibrio economico della struttura con rischio di chiusura. Stiamo quindi cercando dei percorsi basati sulla collaborazione reciproca e sulla consapevolezza dei disagi che questa situazione di emergenza sta portando tutti. Ad oggi le misure che il Governo intende adottare a sostegno dei servizi non sono ancora chiare. Quindi visto che la situazione è ancora molto incerta, vi chiediamo di pagare per intero le fatture di febbraio e marzo. I 10 giorni di chiusura forzata verranno almeno parzialmente compensati con aperture extra rispetto al calendario educativo che verranno definite a breve”.

“Con sacrificio e disagio – spiega il sindaco Rino Pruiti – tutti noi siamo chiamati ad affrontare un’emergenza sanitaria che purtroppo ha conseguenze sia sui bilanci familiari che su quelli di aziende e cooperative. È nostro compito, come amministratori locali, tutelare tutte le famiglie e per quanto possibile anche il lavoro: abbiamo chiesto alla cooperativa lo sforzo e l’impegno di garantire un’apertura maggiore del servizio rispetto al calendario stabilito. Restiamo intanto in attesa di eventuali decreti e interventi dello Stato per sostenere le famiglie e il lavoro”. 


Ufficio stampa Comune di Buccinasco